Domenica, 20 Giugno 2021
TERRORISMO / Siria

Jihadi John è fuggito dall'Isis: 'Troppo famoso, vogliono ucciderlo'

Il boia del Califfo sarebbe fuggito. Secondo il Mirror "teme di essere ucciso dai miliziani" in quanto il suo volto, reso pubblico, avrebbe acceso i riflettori sulla cellula jihadista. Il timore: "Si è aggregato a una cellula più piccola"

SIRIA - E', forse, il vero volto del terrore. Il suo nome legato a doppio filo con la cultura britannica. Il suo amore per i Beatles l'ha portato a farsi chiama re"Jihadi John". E' il "boia dell'Isis". O meglio, lo era. Stando a quanto riporta il Mirror, infatti, l'uomo protagonista dei video delle barbariche esecuzioni di Stephen Sotloff, James Foley, David Haines, Alan Henning, Peter Kassig e, lo scorso gennaio, dell’ostaggio giapponese Kenji Goto, è scappato dall'Isis e si è dato alla macchia. "Teme di essere ucciso".

LA FUGA - Il jihadista avrebbe maturato la decisione di lasciare l'Isis in quanto "preoccupato per la sua vita e terrorizzato dalla pubblicità ricevuta dopo la sua identificazione". Mohamed Enzawi - questo il suo vero nome - non avrebbe più la credibilità di un tempo tra i jihadisti che, spiega il Mirror, "vorrebbero farlo fuori". I membri dell'Isis "lo mollerebbero subito se si rendessero conto che non è più utile", ha spiegato una fonte al tabloid. 

UN'ALTRA CELLULA - Jihadi John, così, si sarebbe messo in fuga, aggregato probabilmente a un gruppo di jihadisti meno noto di quello dello Stato islamico. A giugno altri due tabloid britannici, il Sunday Express e il Daily Mail, avevano sostenuto che si fosse rifugiato in Libia dopo che la sua identità era stata resa nota. Allora una fonte anonima della Joint Terrorism Taskforce statunitense aveva detto di ritenere la fuga in Libia “una mossa tattica dell’Isis per tenere Emwazi lontano dai riflettori”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jihadi John è fuggito dall'Isis: 'Troppo famoso, vogliono ucciderlo'

Today è in caricamento