rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
IRAQ / Iraq

I jihadisti dello Stato Islamico all'attacco dei curdi

Il premier iracheno Nouri al Maliki ha ordinato alla sua aviazione di effettuare raid a sostegno delle truppe curde

Lo Stato islamico ha avvertito che cercherà di espandersi ulteriormente in Iraq nel territorio autonomo curdo, dopo aver annunciato la conquista nelle ultime quarantotto ore di alcune città e zone strategiche.

"Le brigate dello Stato islamico hanno raggiunto ora il triangolo alla frontiera tra Iraq, Siria e Turchia. Possa Allah misericordioso permettere ai suoi mujaheddin di liberare tutta la regione", ha annunciato in una nota l'organizzazione terroristica.

Il gruppo jihadista ha elencato gli obiettivi conquistati nel fine settimana, in quella che è stata la sua più significata avanzata a livello territoriale nell'offensiva in Iraq iniziata due mesi fa. Domenica ha preso la città di Sinjar, insieme con altre due nella medesima area; il giorno precedente si era impossessato della città Zumar e ora sta minacciando la diga di Mosul, la principale dell'Iraq.

"I mujaheddin hanno conquistato diverse aree controllate dalle bande e dalle milizie laiche curde", ha annunciato la nota, diramata dalla filiale dello Stato islamico nella provincia di Ninive, nell'Iraq nordoccidentale, "In una serie di battaglie durate giorni e che hanno coinvolto una varietà di armi... i nemici apostati sono stati umiliati, decine sono stati uccisi e feriti e a centinaia sono scappati". Il governo curdo non ha fornito bilanci né ha commentato l'indiscrezione sulla cattura di diversi combattenti peshmerga.

BAGHDAD MANDA AEREI IN AIUTO DEI CURDI

Il premier iracheno Nouri al Maliki ha ordinato alla sua aviazione di effettuare raid a sostegno delle truppe curde, i peshmerga, impegnate contro le milizie jihadiste. Lo ha annunciato il portavoce delle forze armate irachene Qassem Atta . "Il comandante in capo delle forze armate ha dato ordine all'aviazione di di venire in sostegno aereo delle forze peshmerga".

Anche combattenti curdo-siriani sono arrivati in Iraq per dare man forte ai peshmerga, che questo fine settimana hanno avuto una battuta d'arresto contro i jihadisti dello Stato islamico (Is), secondo diversi responsabili.

L'Is ha attaccato sabato e domenica diverse posizioni detenute dalle forze curde e preso la città di Sinjar, obbligando le forze curde a ripiegare nelle zone montagnose e migliaia di persone ad abbandonare le proprie case.

Iraq 2003 - 2013, 10 anni dopo la guerra

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I jihadisti dello Stato Islamico all'attacco dei curdi

Today è in caricamento