rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Mondo

Justin Bieber vivo per miracolo, volevano ucciderlo e castrarlo

La famosa pop star era nel mirino di una banda di malintenzionati. Per fortuna, le autorità sono intervenute in tempo

Vi ricordate il film "Bodyguard", con l'indimenticabile Whitney Houston nei panni di una famosa cantante minacciata di morte? Si trattava solo della trama di un film, eppure la realtà a volte supera anche la fantasia.

E' capitato a Justin Bieber, che stavolta l'ha scampata davvero bella. L'idolo delle teenagers di tutto il mondo, infatti, ha rischiato di cadere vittima del folle piano di un gruppo di malviventi intenzionati ad ucciderlo e, perdipiù, a castrarlo.

Un'idea davvero atroce che sarebbe stata messa in atto al termine del concerto di Bieber presso il Madison Square Garden a New York. Fortunatamente, la polizia è riuscita ad intervenire in tempo smascherando i criminali.

Justin Bieber re degli American Music Awards 2012 @TM News Infophoto

A capo della "banda", Dana Martin, condannato all'ergastolo per aver violentato e ucciso una ragazzina quindicenne. Il malintenzionato ha ingaggiato dal carcere due ex dentenuti, Mark Staake e Tanner Ruane, incaricandoli di portare a termine il malefico piano.

Tuttavia, lo stesso Martin ha avuto alla fine un ripensamento e ha rivelato tutto alle autorità. Una vicenda davvero spaventosa che però si è conclusa al meglio, con l'arresto dei due malintenzionati. Il manager di Bieber, Scooter Braun, ha promesso che continuerà a fare il possibile per garantire la sicurezza di Justin.
Per Bieber, ora ci vuole proprio un bodyguard come Kevin Costner!

Nella foto Justin Bieber (@ TM News Infophoto)

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Justin Bieber vivo per miracolo, volevano ucciderlo e castrarlo

Today è in caricamento