rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
STATI UNITI / Stati Uniti d'America

Kerry, neo segretario di Stato Usa: "Non ci ritireremo dalla scena mondiale"

"Mi impegno a lavorare per la pace, cercando di difendere l'America, i suoi valori o ideali nel caso vengano minacciati dall'estremismo, dal terrorismo, dal caos e dal male", ha dichiarato John Kerry

"Gli Stati Uniti non si ritireranno dalla scena mondiale a causa di vincoli di bilancio o a causa della complessità delle sfide globali". Lo ha detto ieri John Kerry, il neo segretario di Stato americano, durante il giuramento celebrato dal vicepresidente Joe Biden.

L'ex senatore Democratico del Massachusetts, che prima di questo incarico aveva guidato la commissione Esteri del Senato, ha poi aggiunto tra gli applausi: "Mi impegno a lavorare per la pace, cercando di difendere l'America, i suoi valori o ideali nel caso vengano minacciati dall'estremismo, dal terrorismo, dal caos e dal male".

Nel suo discorso Kerry, il 68esimo segretario di Stato americano, si è anche complimentato con il suo predecessore Hillary Clinton "per l'incredibile impegno ed energia che ha dimostrato in questi anni". Ha infine ringraziato il presidente degli Stati Uniti Barack Obama perché "ha restaurato la reputazione del nostro Paese nel mondo". Poi ha concluso: "L'America fa cose eccezionali e dobbiamo continuare a farle. Il mondo dipende da noi. Questo non è il momento di ritirarsi. Questo è il momento per noi di continuare a guidare. Mettiamoci al lavoro." La cerimonia di ieri è stata solo formale, visto che Kerry aveva già giurato in privato venerdì scorso, iniziando così il suo lavoro al Dipartimento di Stato già dall'inizio di questa settimana.

IL VIDEO DEL GIURAMENTO DI KERRY

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kerry, neo segretario di Stato Usa: "Non ci ritireremo dalla scena mondiale"

Today è in caricamento