Sabato, 16 Ottobre 2021
Esteri / Marocco

Ragazzina sequestrata e violentata per due mesi: in carcere i suoi aguzzini

La giovane venne rapita nel villaggio di Oulad Ayad, in Marocco, nel 2018. A tre anni dai fatti sono arrivate le condanne per 13 componenti della banda

Sono stati condannati a 20 anni anni di carcere gli aguzzini di Khadija Okkarou, la ragazza marocchina di 17 anni sequestrata e violentata nel 2018 da una banda di 15 uomini. A darne notizia è l'avvocato della giovane che non ha nascosto la sua delusione per una pena ritenuta troppo blanda.

Khadija Okkarou venne rapita mentre si trovava fuori dall'abitazione di un familiare, nel villaggio di Oulad Ayad. È stata sequestrata per due mesi, stuprata, drogata e torturata. In un video girato dopo la sua liberazione (e diventato virale in Marocco), la giovane aveva raccontato quelle settimane da incubo. Sul corpo portava i segni di bruciature di sigarette e di tatuaggi osceni (tra cui una svastica) opera dei suoi sequestratori. Una scelta, quella di esporsi pubblicamente, molto coraggiosa in una società che spesso incolpa le donne vittime di stupro. 

"Ho pianto ma a nessuno importava, non hanno mostrato nessuna compassione", si era sfogata Khadija. "Voglio che sia fatta giustizia e che paghino per quello che mi hanno fatto. Quante donne ci sono che continuano a tacere per vergogna?".

Beni Mellal-2

La sentenza del tribunale a tre anni dallo stupro

A tre anni dai fatti la sezione penale della Corte d'appello di Beni Mellal ha condannato 11 imputati a 20 anni di carcere in quanto colpevoli di vari reati tra cui sequestro di persona, stupro e detenzione forzata. Gli imputati dovranno anche pagare 200.000 dirham (circa 19.000 euro) alla giovane come risarcimento. Altri due componenti della banda sono stati condannati a pene minori. L'avvocato della ragazza, Ibrahim Hachane, ha già annunciato che farà ricorso. Khadija, ha detto, porterà "i postumi di ciò che ha vissuto per tutta la vita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzina sequestrata e violentata per due mesi: in carcere i suoi aguzzini

Today è in caricamento