rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Guerra in Ucraina / Ucraina

Ucraina: "Non è game over per il Donbass"

Kiev: Ci sono altre grandi città nell'area del Donbass, in particolare nella regione di Donetsk, che sono sotto il controllo delle forze armate ucraine

Il Donbass sta cedendo il passo all’esercito russo. Il governatore della regione di Lugansk, Serhiy Gaidai, ha ammesso che le truppe di Mosca stanno avanzando nella città di Lysychansk, l'ultima roccaforte di Kiev nella regione orientale di questa provincia del Donbass. La città è in fiamme, ha scritto Gaidai sul suo canale Telegram, ammettendo che le forze russe "stanno guadagnando terreno in città" così come a Verkhniokamyanka, un sobborgo 17 chilometri a Ovest, vicino al confine con il Donetsk. "Gli occupanti probabilmente hanno lanciato tutte le loro forze contro Lysychansk. Hanno attaccato la città con tattiche inspiegabilmente brutali", ha spiegato, ma Kiev si affretta a dichiarare che la battaglia per il Donbass non è ancora persa.

La battaglia per il Donbass non è ancora finita, ha dichiarato il portavoce del ministero della difesa ucraino Yuriy Sak alla Bbc. Ci sono "altre grandi città nell'area del Donbass, in particolare nella regione di Donetsk, "che sono sotto il controllo delle forze armate ucraine. Queste sono città che negli ultimi due giorni sono state bersaglio di severi attacchi missilistici, bombardamenti di artiglieria", ha detto Sak, ricordando che l'Ucraina è fiduciosa e sta ricevendo sostegno dai suoi alleati occidentali. Kiev non ammette la sconfitta: se anche la Russia conquista tutto il Lugansk "non siamo al game over". Poi e forze armate di Kiev annunciano il ritiro da Lysychansk "per preservare le vite dei difensori ucraini".

Guerra in Ucraina, combattimenti feroci nel Donbass: "800mila case danneggiate"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina: "Non è game over per il Donbass"

Today è in caricamento