rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
URUGUAY / Uruguay

Dopo il furto Lapo Elkann rischia una multa salata

Prima la rapina di gioielli e orologi per un valore di 4 milioni di euro nella villa di Punta del Este, in Uruguay, dove era ospite. Ora la probabile sanzione per non aver dichiarato alla dogana i 25 mila euro in contanti dei quali ha denunciato il furto.

URUGUAY. Dopo essere stato rapinato di gioielli e orologi per un valore totale di circa 4 milioni di euro, Lapo Elkann rischia una multa salatissima. La sanzione potrebbe arrivare dalle autorità doganali: il rampollo di casa Fiat, infatti, ha denunciato il furto anche di 25 mila euro in contanti.

Soldi che, però, non ha mai dichiarato di avere con sè al momento del suo sbarco nel paese sudamericano dove si trovava con la fidanzata kazaka Goga Ashkenazi.

A raccontare questo retroscena che ha un po' il sapore della beffa e un po' della punizione è la stampa locale.

 "Le leggi dell'Uruguay stabiliscono che ogni somma superiore ai 10 mila dollari a persona deve essere dichiarata nel modulo che i turisti ricevono quando entrano nel paese", precisa il quotidiano El Pais, ricordando che in totale il bottino portato via dei ladri ammonta a circa 3,5 milioni di euro.

"Elkann non ha informato le autorità dei 25 mila euro che - ricorda ancora la stampa - aveva con sè quando è entrato in Uruguay insieme alla fidanzata".

I media precisano che la multa alla quale potrebbe andare incontro Elkann non verrebbe invece applicata nel caso dei gioielli della Ashkenazi: "La normativa stabilisce infatti che devono essere dichiarati solo i contanti, i metalli preziosi e altri 'strumenti' monetari come gli assegni".

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il furto Lapo Elkann rischia una multa salata

Today è in caricamento