Libia, la situazione peggiora rapidamente: i video dai "campi dei migranti"

Telefonata Conte-Trump: "Rischi di una crisi umanitaria". L'Onu ha preso cura di Onu di oltre 400 migranti, ma restano oltre 2.700 rifugiati e migranti detenuti e bloccati in Libia. Intanto l'Italia ha rifinanziato l'Unhcr con 5 milioni di euro

Frame da video Unhcr

La crisi in Libia continua a peggiorare e ormai si può parlare apertamente di guerra. Oggi il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha avuto oggi una conversazione telefonica con il Presidente degli Stati Uniti d'America, Donald Trump in cui hanno condiviso la preoccupazione per l'escalation del conflitto e per i rischi di una crisi umanitaria.

Le ultime notizie da Tripoli sono frammentarie anche perché tutta la comunità internazionale è stata evacuata da Tripoli. "La situazione sta peggiorando col tempo" spiega Federico Prelati, capo missione Intersos in Libia.

"C'è una continua evoluzione -ha aggiunto- sembra che l'asticella si stia alzando, considerando il numero di scontri. Stiamo osservando una maggiore aggressività e anche i team sul terreno ci parlano di blocchi stradali, zone della città difficili da raggiungere e sempre più famiglie chiedono aiuto per uscire da quelle aree di conflitto".

Libia, le ultime notizie

L’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha ricollocato altri 150 rifugiati detenuti nel Centro di Abu Selim, nella zona sud di Tripoli, presso il proprio Centro di raccolta e partenza situato nel centro della capitale libica, al riparo dalle ostilità. 

I rifugiati presenti nel Centro hanno riferito all’UNHCR di essere terrorizzati e traumatizzati dagli scontri e di temere per le proprie vite. Il Centro di detenzione di Abu Selim è uno dei tanti a essere stati colpiti dalle ostilità in Libia, fin dallo scoppio dei combattimenti nella capitale quasi due settimane fa.

Video e foto dell'agenzia Onu Unhcr

libia salvataggio dei migranti mentre infuria la guerra-2

Mentre avveniva il trasferimento gli scontri erano in corso a circa 10 km di distanza e chiaramente udibili tanto da far desitere lo staff dell’UNHCR dal proseguire con l'attività.

“Mettere in salvo queste persone è una corsa contro il tempo. Il conflitto e il deteriorarsi delle condizioni di sicurezza ostacolano ogni nostro sforzo”, ha dichiarato Lucie Gagne, Assistente Capo Missione dell’UNHCR in Libia.

“È necessario trovare urgentemente soluzioni per le persone bloccate in Libia, fra cui evacuazioni umanitarie volte a trasferire i più vulnerabili fuori dal Paese”. 

Fra i rifugiati ricollocati ieri, i più vulnerabili e bisognosi, vi erano donne e minori. Il ricollocamento è stato effettuato col sostegno di International Medical Corps, partner dell’UNHCR, e del Ministero dell’Interno libico. 

Migranti, quanti sono in Libia

Già la settimana scorsa l’UNHCR aveva ricollocato più di 150 rifugiati dal Centro di detenzione di Ain Zara, anch’esso nella zona sud di Tripoli.

Attualmente i migranti presi in carico dall'agenzia Onu sono oltre 400, ma restano oltre 2.700 rifugiati e migranti detenuti e bloccati in Libia nelle aree degli scontri tra le milizie della Cirenaica e quelle "a difesa" del Governo di Tripoli, l'unico riconosciuto dall'Onu.

libia unhcr-2

L'Unchr oltre a chiedere che si metta fine alla detenzione di rifugiati e migranti come previsto dagli accordi Italo-libici, chiede al governo italiano e ai paesi membri dell'Unione europea di non ricondurre in Libia rifugiati e migranti intercettati in male. 

Migranti, dall'Italia 5 milioni di euro

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Quando lo zenzero fa male

  • Tonno, come riconoscere quello di qualità (e quanto mangiarne)

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

I più letti della settimana

  • Saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 18 giugno 2019

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 20 giugno 2019

  • Autostrade, rivoluzione pedaggi al via: che cosa cambia con il nuovo sistema

  • Temptation Island 2019: quando comincia, anticipazioni e coppie

  • Bollette luce e gas: novità da luglio (con messaggio per i clienti)

Torna su
Today è in caricamento