Lunedì, 14 Giugno 2021
Mondo Brasile

Brasile, bufera sulla giovane sindaco: "Governava la città via WhatsApp"

La bella Lidiane Leite è finita sotto inchiesta per aver sottratto fondi alle mense scolastiche del comune brasiliano di cui era stata eletta primo cittadino. La ragazza ha fatto perdere le sue tracce, mentre il suo avvocato la difende: nessuna volontà criminale dietro quelle irregolarità, è solo colpa della sua giovane età

Nel 2012, la bionda Lidiane Leite decise di scendere in campo e candidarsi a sindaco di Bom Jardim, cittadina brasiliana già governata dal suo fidanzato Beto Rocha, accusato di corruzione e costretto a ritirarsi dalla corsa per la rielezione. Uscita vincitrice dalle urne, la bella Lidiane si era quindi fieramente insediata in Comune, ma subito erano iniziate le polemiche.

I cittadini erano rimasti infatti a bocca aperta quando scoprirono sui vari profili social del nuovo sindaco le fotografie che documentavano la sua vita da privilegiata, tra feste in villa e uscite mondane. Una vita fin troppo ricca, tanto da insospettire la magistratura, che la accusò di essersi appropriata dei fondi destinati alle mense scolastiche.

Dall'inchiesta sono poi emersi altri dettagli, come il fatto che la bella Lidiane aveva eletto a sua residenza non la cittadina di Bom Jardim che era stata chiamata ad amministrare, bensì la capitale dello stato brasiliano in cui essa si trova: a 270 km di distanza. Da lì, direttamente nella sua villa, Lidiane governava la città tramite WhatsApp, comunicando così con il suo staff e impartendo direttive via chat.

All'inizio di quest'anno, però, le cose per la bella Lidiane si sono messe male. La donna, che nel frattempo aveva sposato il suo allora fidanzato Beto Rocha, aveva assunto il suo nome facendosi chiamare Lidiane Rocha e poi aveva divorziato da lui, è stata costretta a dimettersi a causa dello scandalo e si è data alla fuga. L'avvocato difensore nel frattempo sta cercando di convincere i giudici della sua innocenza: le eventuali irregolarità riscontrate nella sua amministrazione sarebbero in realtà dovute alla sua giovane età e alla sua inesperienza e non a una volontà criminale. Lidiane è tutt'ora ricercata dalle autorità. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brasile, bufera sulla giovane sindaco: "Governava la città via WhatsApp"

Today è in caricamento