Lunedì, 25 Gennaio 2021
Irlanda

Il lockdown morbido "all'irlandese": scuole aperte e si resta a 5 km da casa

Tutto chiuso, tranne le scuole, le fabbriche e i cantieri. L'Irlanda diventa così il primo Paese europeo a reintrodurre il lockdown sull'intero territorio nazionale per far fronte alla seconda ondata. Il premier: "Se terremo duro, avremo la possibilità di celebrare il Natale"

L'Irlanda richiude: lockdown, ma con scuole aperte. Tutto chiuso, tranne le scuole, le fabbriche e i cantieri. L'Irlanda diventa così il primo Paese europeo a reintrodurre - dalla mezzanotte di oggi -  il lockdown sull'intero territorio nazionale per far fronte alla seconda ondata.

Il lockdown "morbido" in Irlanda

Tutti i negozi non essenziali dovranno abbassare le saracinesche. Per bar e ristoranti previsto solamente il servizio di asporto o di consegna a domicilio. Ai cittadini sarà permesso di fare esercizio fisico solo entro cinque chilometri dalla propria residenza. per 6 settimane non ci si potrà quindi allontare più di 5 km da casa, a meno di non lavorare in quelle aziende che restano aperte (in tal caso ovviamente la restrizione chilometrica non vale).

Le persone che vivono da sole possono incontrarsi con un'altra famiglia come parte di una "bolla di sostegno" reciproco. I negozi non essenziali chiuderanno, così come barbieri, saloni di bellezza, palestre, centri ricreativi e servizi culturali.

Nessuno stop ai matrimoni: saranno consentiti con un massimo di 25 ospiti. Vietati anche gli incontri tra famiglie, a meno che non avvengano in luoghi aperti come i parchi. Il primo dicembre si farà il punto della situazione e si stabilirà come procedere. Dublino spera ancora di salvare il Natale; il primo ministro Michael Martin lancia messaggi incoraggianti: "Se terremo duro, avremo la possibilità di celebrare il Natale. I blocchi periodici possono diventare la norma, ha suggerito Martin: “Lavoriamo per sopprimere il virus quando è in crescita e lavoriamo per riaprire il più possibile la nostra società e l'economia quando è sicuro farlo. Fino a quando non avremo un vaccino sicuro, dobbiamo continuare con questo schema".

Un lockdown 'morbido' quello irlandese, che potrebbe essere presto preso a esempio da altri Paesi. Fino a oggi sono stati confermati oltre 52mila casi e 1865 decessi da inizio epidemia in Irlanda.

lockdown irlanda-2

Il coronavirus nel Regno Unito

I tassi di infezione più elevati si registrano nelle contee confinanti con l'Irlanda del Nord, che ha alcuni dei tassi di contagio più alti del Regno Unito.  La scorsa settimana l'Irlanda del Nord ha chiuso scuole, pub e ristoranti, c on una serie di nuove restrizioni che durano quattro settimane, ad eccezione delle scuole, che chiuderanno "solo" per due settimane.

Rimaniamo nell'arcipelago britannico: il Galles entrerà in lockdown da venerdì fino al 9 novembre nel tentativo di frenare l'epidemia da coronavirus. Lo ha annunciato il primo ministro gallese, Mark Drakefors, introducendo le misure più severe di tutto il Regno Unito.  A partire dalle 18 ora locale di venerdì, sarà chiesto agli oltre 3 milioni di cittadini di rimanere a casa, mentre i negozi non essenziali saranno chiusi.  

Il Regno Unito ha registrato un nuovo record di contagi da coronavirus. Nelle ultime 24 ore nel Paese si contano 21.331 contagi, il dato più alto dall'inizio della pandemia. Il bilancio complessivo è di 762.542 infezioni. Sono stati confermati anche 241 decessi di pazienti affetti da Covid-19, di cui 213 in Inghilterra, 15 in Scozia, 10 in Galles e tre in Irlanda del Nord.

Record di contagi in Inghilterra, disposta la cintura sanitaria a Manchester

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il lockdown morbido "all'irlandese": scuole aperte e si resta a 5 km da casa

Today è in caricamento