Domenica, 1 Agosto 2021
Mondo Francia

Un arresto per la scomparsa della piccola Maelys: "E' salita sulla mia auto"

Un 34enne è formalmente accusato di sequestro di persona: era tra gli invitati alla festa di matrimonio che si teneva a Pont-de-Beauvoisin ed era già stato fermato e poi rilasciato venerdì scorso, ma un nuovo interrogatorio ha rivelato contraddizioni nella sua versione dei fatti

GRENOBLE (Francia) - E' stato arrestato e incriminato uno dei due sospettati nell'inchiesta sulla scomparsa della piccola Maelys De Araujo, la bambina di nove anni sparita nel nulla mentre si trovava nelle Alpi francesi con la propria famiglia lo scorso 26 agosto.

L'uomo arrestato dalla polizia francese è un 34enne, al quale è stato contestato il reato di "sequestro e detenzione arbitraria di un minore di 15 anni", come ha riferito la procura di Grenoble.

La svolta nelle indagini: la confessione

"La bambina è salita sulla mia auto": così secondo France Presse l'uomo avrebbe ammesso durante un interrogatorio ma è ancora mistero sulla sorte della piccola Maelys.

Il sospetto era tra gli invitati alla festa di matrimonio, che si teneva a Pont-de-Beauvoisin ed era già stato fermato e poi rilasciato venerdì scorso, ma un nuovo interrogatorio ha rivelato contraddizioni nella sua versione dei fatti: "messo a confronto con testimonianze e prove, ha continuato a negare e non ha convinto i magistrati".

La polizia scientifica ha ritrovato tracce del dna sull'auto che il sospetto ha lavato proprio il giorno dopo il matrimonio, spiegando di volerla vendere

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un arresto per la scomparsa della piccola Maelys: "E' salita sulla mia auto"

Today è in caricamento