rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Mandato di arresto per lei / Stati Uniti d'America

Madre chiude il figlio positivo nel bagagliaio dell'auto: aveva paura di essere contagiata

È successo in Texas. La donna stava portando il ragazzo a fare il test quando testimoni hanno sentito dei lamenti provenienti dal retro della macchina

Un'insegnante americana è accusata di aver chiuso il figlio positivo al coronavirus nel bagagliaio dell'auto per timore di essere contagiata. Il fatto in Texas. Per lei è scattato un mandato di arresto per aver messo in pericolo la vita del figlio 13enne.

Secondo quanto ricostruito, Sarah Beam, 41 anni, si è recata presso presso un drive-thru allestito al Pridgeon Stadium a Houston lo scorso 3 gennaio. Testimoni hanno raccontato di aver sentito dei rumori provenienti dal retro del veicolo della donna. Il direttore dei servizi sanitari Bevin Gordon ha chiesto a Beam di aprire il bagagliaio, scoprendo l'adolescente sdraiato all'interno. Beam avrebbe ammesso di aver chiuso il figlio nel bagagliaio perché risultato positivo al coronavirus e aveva paura potesse contagiarla. Gli operatori sanitari si sono rifiutati di testare la donna e il figlio fino a che il ragazzo non fosse uscito dal bagagliaio e non si fosse seduto sul sedile posteriore dell'auto. La polizia, intervenuta dopo la segnalazione di Gordon, ha confermato che ''le forze dell'ordine hanno condotto un'indagine culminata con un mandato di arresto. Per fortuna il ragazzo non ha subito danni''.

Il sergente Richard Standifer, del Dipartimento di pubblica sicurezza del Texas, ha detto alla stazione televisiva locale Khou 11 che il ragazzo avrebbe potuto rimanere gravemente ferito se il veicolo fosse rimasto coinvolto in un incidente. "Non ho mai sentito di qualcuno messo in un bagagliaio perché è risultato positivo a qualcosa", ha detto il sergente Standifer.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madre chiude il figlio positivo nel bagagliaio dell'auto: aveva paura di essere contagiata

Today è in caricamento