Mercoledì, 29 Settembre 2021
CRONACA / Spagna

Strangola la moglie col caricabatterie: "Gioco erotico finito male"

La tragedia a Magaluf, l'isola "del sesso" delle Baleari: la vittima, Lisa Jane, è un'inglese di 49 anni. A ucciderla suo marito, Warren Lyttle, che si è difeso: "Stavamo facendo sesso"

MAGALUF (SPAGNA) - Un gioco erotico sadomaso col marito finito male. Così, secondo la tesi difensiva del marito, sarebbe morta Lisa Jane, mamma inglese di 49 anni. Warren Lyttle, 50 anni, ha raccontato agli agenti della polizia spagnola nel corso dell’interrogatorio la dinamica di quello che, secondo lui, sarebbe stato un incidente.

La donna aveva raggiunto il marito nella loro abitazione di Magaluf, l'isola "del sesso" delle Baleari: vivevano separati da tempo. "Colpa" del lavoro dell'uomo, venditore di automobili. L'obiettivo era una bella e piacevole vacanza, che si è però trasformata in tragedia.

Intorno alle tre di sabato notte la telefonata dell'uomo ai soccorsi: i medici trovano la donna priva di sensi e con evidenti segni sul collo. Immediatamente il marito ha confessato l'omicidio: "E' morta strangolata dal filo del caricabatterie del suo smartphone". Tutto per un "gioco erotico finito male" che "lei stessa mi aveva proposto".

Ma la versione dell'uomo non convince gli investigatori: ad aggravare la posizione dell'uomo, il rapporto non proprio idilliaco tra moglie e marito, secondo quanto confermato dai parenti della donna. Lui, da oltre dieci anni, si era trasferito in Spagna per lavoro, lasciando la donna e la loro bambina in Gran Bretagna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strangola la moglie col caricabatterie: "Gioco erotico finito male"

Today è in caricamento