rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Francia

Vietato l'ingresso alle donne velate: cartello shock in un caffé di Marsiglia

A due donne è stato impedito di entrare in un bar perché portavano il velo. Succede a Marsiglia presso il Memphis Coffee. Parte la campagna di spamming

Giovedì 7 novembre due amiche si recano al Memphis Coffee di Marsiglia per un momento di relax. Tutto normale fino a che non arrivano all'entrata del bar dove c'è attaccato il testo della legge 'antiburqa', approvata dal governo Sarkozy nell'ottobre 2010. In quell'occasione l'Unione Europea aveva dato avvio a una procedura di infrazione contro la Francia per 'applicazione discriminatoria della direttiva sulla libera circolazione dei cittadini e per la mancata trasposizione di tali norme europee nella legislazione francese'.

Quel manifesto non era affisso a caso: sarà il manager del bar a dire alle due donne che non potranno entrare se non si toglieranno il velo. La legge francese riguarda il velo integrale, ovvero quello che impedisce l'identificazione. Mentre le due amiche indossano il velo parziale, che copre loro solo i capelli.

Dopo quest'episodio le due donne coinvolte hanno lanciato dal sito islamophobie.net una campagna di spamming contro il locale: sulla pagina web è stato pubblicato il testo di una lettera di protesta da inviare ai contatti mail e facebook del bar. I primi risultati sono arrivati: il locale ha già chiuso la propria pagina facebook. Ma non è il primo caso: poco prima una giovane donna aveva subito lo stesso trattamento in un ristorante di Martigues, in costa azzura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vietato l'ingresso alle donne velate: cartello shock in un caffé di Marsiglia

Today è in caricamento