rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Mondo Australia

Ok alle unioni gay in Australia: a mezzanotte il primo "sì"

Il primo matrimonio celebrato è quello tra due atleti australiani, Sullivan e Burns

Fuochi d’artificio e un romantico bacio dopo la mezzanotte per celebrare un traguardo storico nel campo dei diritti civili per l’Australia. Si tratta del matrimonio tra i due atleti Luke Sullivan e Craig Burns, uno tra i primi matrimoni omosessuali celebrati nel Paese subito dopo l’approvazione delle unioni tra persone dello stesso sesso avvenuta un mese fa.

La storica riforma ha ricevuto il via libera reale lo scorso 8 dicembre, dopo una strada iniziata con il voto postale a settembre e il via libera del Parlamento a dicembre, ma le molte coppie in fila per dire “sì” hanno dovuto aspettare un mese dall’assenso per scambiarsi le promesse matrrimoniali.

“Ci sentiamo molto fortunati ad essere una delle prime coppie omosessuali ad essersi sposate in Australia”, ha dichiarato Craig Burns. Le unioni tra persone dello stesso sesso sono adesso riconosciute in più di venti Paesi in tutto il mondo, sedici dei quali in Europa.

Roma, nozze gay in Campidoglio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ok alle unioni gay in Australia: a mezzanotte il primo "sì"

Today è in caricamento