Venerdì, 18 Giugno 2021
Diritti Gay

Via libera ai matrimoni gay negli Stati Uniti

La corte suprema Usa ha stabilito che i matrimoni tra persone dello stesso sesso devono essere possibili in tutti gli stati. Una decisione storica, dopo quella che aveva equiparato le unioni gay a quelle eterosessuali nel 2013

La corte suprema degli Stati Uniti ha stabilito che i matrimoni gay devono essere consentiti in tutto il paese. Una storica decisione è arrivata con cinque voti favorevoli e quattro contrari. Prima della sentenza, le coppie gay potevano sposarsi in 37 stati, oltre che a Washington Dc.Negli Stati Uniti a livello federale il matrimonio omosessuale è già equiparato a quello etero, grazie a una sentenza del giugno 2013. Fino ad oggi però alcuni stati potevano rifiutarsi sia di celebrare i matrimoni gay sia di riconoscere quelli celebrati in un altro stato.

Il presidente Barack Obama su Twitter ha mostrato il suo entusiasmo per la decisione: "Oggi abbiamo fatto un grande passo verso l'uguaglianza. Coppie gay e lesbiche ora hanno diritto al matrimonio, come chiunque. L'amore ha vinto"


Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera ai matrimoni gay negli Stati Uniti

Today è in caricamento