Sabato, 25 Settembre 2021
MESSICO / Messico

Messico, trovati 31 cadaveri in una fossa comune: alcuni erano decapitati

Tra le vittime sette sono donne. Il ritrovamento avvenuto nello Stato orientale di Veracruz, la roccaforte degli Zetas

I corpi di 31 persone, alcuni mutilati, sono stati scoperti in una fossa comune nello Stato orientale di Veracruz, la roccaforte degli Zetas, uno dei cartelli più violenti del Messico. Stando a quanto precisato dalla polizia, tra le vittime ci sono anche sette donne.

Le autorità hanno riferito di 11 corpi decapitati e di diversi altri amputati di mani o piedi; gli inquirenti avrebbero anche rinvenuto orecchie e dita.

Negli ultimi anni le autorità messicane hanno scoperto diverse fosse comuni con centinaia di corpi delle vittime della guerra per il controllo del territorio tra narcotrafficanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messico, trovati 31 cadaveri in una fossa comune: alcuni erano decapitati

Today è in caricamento