rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
MESSICO / Messico

Dall'Italia a Montreal per guidare la mafia canadese: ucciso in Messico

Moreno Gallo, 68 anni, è stato freddato domenica sera in un ristorante italiano di Acapulco, il Forza Italia. E' bastato poco alle autorità messicane per ricostruire la sua vita: era membro del clan Rizzuto

Solo dieci anni fa era indicato come il futuro leader della mafia di Montreal. Poi la prigione e l'espulsione dal Canada. Così si offuscò la "stella criminale" di Moreno Gallo, calabrese di nascita ma membro del clan siciliano di Vito Rizzuto.

Espulso dal Canada, si è rifugiato prima a New York, quindi in Messico. E lì, domenica sera, ha trovato la morte, ucciso da due sicari in un noto ristorante italiano di Acapulco, il Forza Italia.

L'OMICIDIO - Moreno Gallo stava cenando insieme ad alcuni amici nel ristorante Forza Italia, sul lussuoso lungomare di Acapulco, nota località turistica messicana. Intorno alle 21.20 ore locali, le 4.20 italiane, due sicari vestiti di nero entrano nel locale come fossero due normali clienti. Prendono posto al bar. Quindi uno si alza come per andare in bagno e si avvicina al tavolo dove siede Gallo. Dalla tasca estrae una 9mm e punta alla testa: quattro, forse cinque colpi secondo il racconto dei testimoni. Nel ristorante è il panico. La gente fugge fuori, scappa in bagno, si nasconde sotto i tavoli. I due killer escono indisturbati.

LE INDAGINI - La stampa locale si muove immediatamente sul regolamento di conti del narcotraffico tra Italia e Messico. Si cerca di ricostruire il profilo della vittima dell'agguato. Ma è il The globe and the mail, quotidiano canadese, a fornire il "curriculum" dell'italiano Moreno Gallo.

moreno-gallo-2

MORENO GALLO - L'uomo apparteneva al clan calabrese che gestiva le attività illecite a Montreal negli anni settanta ed era entrato a far parte del clan siciliano di Vito Rizzuto, quando questi avevano preso il potere. Di Gallo si parla anche nel libro Mafia Inc. di André Cedilot e André Noel: è, o meglio era lui - secondo gli autori - il possibile leader del clan dei Rizzuto, dopo l'arresto del boss Vito avvenuto nel 2004. Ma nel 2012 le autorità del Canada lo espellono dal paese per violazione della libertà vigilata permanente alla quale era sottoposto dopo essere stato condannato per un omicidio legato alla droga molti anni prima. 

DAL CANADA AGLI USA - Si trasferisce per un po' negli Stati Uniti, facendo la spola tra le località costiere dell'Atlantico e New York. Nel 2010 un mafioso newyorchese, Sal Montagna, aveva cercato di conquistare il controllo dei traffici di Montreal e Gallo si era schierato dalla sua parte. Montagna fu ucciso nel novembre del 2011 e due mesi più tardi Gallo venne espulso anche dagli Usa. 

DAGLI USA AL MESSICO - Gallo fugge in Messico e si stabilisce sulla costa del Pacifico. Parlando di Gallo la stampa canadese è tornata a parlare, dopo molto tempo, di mafia e sostiene che il potere è ora tornato saldamente nelle mani di Vito Rizzuto, uscito dal carcere nel 2012. Ultima curiosità di questa storia di mafia italo-americana degna dei migliori film di Hollywood: Gallo, come hanno confermato le autorità messicane al quotidiano canadese The Gazette, è stato ucciso lo stesso giorno in cui tre anni prima era stato ucciso uno dei suoi ex alleati, Nicola Rizzuto.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'Italia a Montreal per guidare la mafia canadese: ucciso in Messico

Today è in caricamento