rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
messico / Messico

Messico, scontri tra manifestanti e polizia in anniversario massacro di studenti del '68

I manifestanti hanno organizzato il corteo per chiedere giustizia per gli omicidi che avvennero il 2 ottobre 1968, quando i soldati aprirono il fuoco contro 8mila manifestanti nella capitale

Manifestanti si sono scontrati con la polizia in tenuta antisommossa a Città del Messico, in occasione dell'anniversario del massacro di studenti avvenuto nel 1968, disordini che hanno provocato decine di feriti.

La Croce Rossa ha segnalato che almeno 51 persone sono rimaste ferite quando un gruppo di manifestanti mascherati ha lanciato sassi e petardi contro la polizia, che ha sparato gas lacrimogeni e rilanciato i sassi.

GUARDA IL VIDEO DEGLI INCIDENTI

Il Dipartimento di pubblica sicurezza della capitale ha riferito che 32 agenti sono rimasti contusi nei tafferugli da uomini mascherati e "anarchici". Almeno 97 le persone arrestate. Decine di manifestanti hanno infranto le vetrine dei negozi, divelto le fermate degli autobus e assaltato la sede di un quotidiano nazionale. Almeno dieci giornalisti sono stati colpiti o dai poliziotti o dai manifestanti, secondo l'organizzazione per la libertà di stampa Articulo 19. Altri due cronisti sono stati arrestati.

I manifestanti hanno organizzato il corteo per chiedere giustizia per gli omicidi che avvennero il 2 ottobre 1968, quando i soldati aprirono il fuoco contro 8mila manifestanti nella capitale, provocando - secondo le stime ufficiale - 40 morti. Le organizzazioni civili parlarono invece di 300 vittime.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messico, scontri tra manifestanti e polizia in anniversario massacro di studenti del '68

Today è in caricamento