Martedì, 1 Dicembre 2020
Meteo

Maltempo 'killer' in Europa centrale: morti e dispersi

Praga, dove giovedì arriva la nazionale italiana di Prandelli, è in ginocchio: chiuse le stazioni della metro, il fiume Moldava fa paura. Si pensa all'evacuazione di alcuni quartieri. Allerta anche in tutta la Baviera e in Sassonia

E' di "almeno" 7 morti il bilancio dell'ondata di maltempo che ha colpito l'Europa centrale con piogge torrenziali e inondazioni. In Austria, Germania e soprattutto in Repubblica Ceca è stato mobilitato l'esercito per contribuire alle operazioni di soccorso. Migliaia le abitazioni già evacuate a Praga, la città più colpita, dove molte strade sono state chiuse così come sono chiuse le stazioni della metropolitana e le scuole mentre viene continuamente monitorato il livello delle acque del fiume Moldava.

Il premier ceco Petr Necas ha convocato una speciale riunione di gabinetto per coordinare i soccorsi mentre un migliaio di unità dell'esercito è stato mobilitato per contribuire a erigere barriere e disporre sacchi di sabbia nelle zone più a rischio.

GUARDA LE IMMAGINI VIDEO DA PRAGA

LA CURIOSITA' - NASCONO 5 GEMELLI NELLA CITTA' DEVASTATA DALL'ALLUVIONE

In Austria in due giorni si sono verificate le precipitazioni che normalmente avvengono in due mesi. Un uomo è stato trovato morto vicino Salisburgo dopo uno smottamento. Altre due persone risultano disperse nella stessa zona. L'esercito è stato mobilitato a Taxenbach, a sud di Salisburgo, per contribuire nelle operazioni di rimozione di terra e detriti che ostacolano le strade dopo gli smottamenti.

In Germania è allerta in Baviera per le continue piogge che mettono a rischio Danubio e Inn, in quella che è stata ribattezzata "l'inondazione del secolo". Le città di Passau e Rosenheim hanno proclamato lo stato di emergenza. Ma la Baviera non è l'unico stato colpito in Germania: inondazioni si sono verificate anche in Sassonia, Turingia e Baden-Wuerttemberg.
Horst Seehofer, governatore della Baviera, dove molte scuole sono rimaste chiuse, ha detto che la situazione dell'acqua alta "è tale da non essersi mai verificata in precedenza". A Berchtesgaden sono all'opera un centinaio di soldati della Bundeswehr, così come nella circoscrizione sassone di Zwickau. Particolarmente critico il livello del Donau e dell'Inn, fiumi che hanno già raggiunto altezze record, rispettivamente di 9 e 12 metri sopra il livello di guardia.
Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha promesso aiuti e "pieno sostegno" a tutti i Laender colpiti dal maltempo. Anche le ferrovie tedesche hanno prevenuto i viaggiatori e i pendolari che il traffico potrà subire ritardi.

VENERDI' LA NAZIONALE A PRAGA . La nazionale di Cesare Prandelli dovrebbe essere a Praga giovedì mattina per partecipare a una gara amichevole venerdì sera in vista della Confederation Cup. Il Viminale, attraverso il responsabile della sicurezza della nazionale Roberto Massucci, monitora la situazione, anche se al momento non ha ricevuto indicazioni dalle autorità locali che hanno ovviamente altre priorità. Al momento nessuna indicazione è arrivata dalla Fifa, che organizza la partita: da domani si avvieranno contatti per capire la situazione e seguire l'evoluzione degli eventi per capire se la partita avrà luogo oppure no.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo 'killer' in Europa centrale: morti e dispersi

Today è in caricamento