Giovedì, 23 Settembre 2021
Mondo

Cimitero Mediterraneo, più di 400 migranti morti in mare da inizio anno

Un numero in calo rispetto ai 558 decessi verificatisi nello stesso periodo del 2018, secondo i dati dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim)

Si continua a morire nel Mediterraneo. Almeno 407 migranti hanno perso la vita nel Mediterraneo dall'inizio del 2019 mentre tentavano di giungere in Europa, un numero in calo rispetto ai 558 decessi verificatisi nello stesso periodo del 2018, ha riferito oggi a Ginevra l'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim).  Le partenze dalle coste del Nordafrica verso il "vecchio continente" continuano. 

Migranti, in Italia sbarchi in netto calo

L'Agenzia delle Nazioni Unite ha aggiunto che un totale di 12.446 migranti e rifugiati sono entrati in Europa via mare dal primo gennaio allo scorso 10 aprile, con una diminuzione del 22% rispetto ai 16.218 arrivati nello stesso periodo dell'anno scorso. Gli arrivi in Spagna e in Grecia dall'inizio del 2019 sono rispettivamente di 5.776 e 5.796. 

In base ai dati raccolti, il numero di sbarchi è nettamente inferiore in Italia (551, contro i 6.894 per lo stesso periodo del 2019), Malta (246) e Cipro (177).

Migranti, perché la Guardia costiera libica non sempre risponde alle chiamate di soccorso?

migranti ansa-7

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimitero Mediterraneo, più di 400 migranti morti in mare da inizio anno

Today è in caricamento