Venerdì, 5 Marzo 2021

Migranti, il piano di Conte? Copia l'agenda europea... in peggio

Altro che proposta "totalmente nuova": il premier Conte ha portato a Bruxelles un piano che "copia" quello di Juncker. E potrebbe rafforzare il "fattore attrazione" per i migranti irregolari. Il fact checking di Europa Today

Forse Giuseppe Conte non lo sa, ma nella sua “European Multi-level Strategy”, presentata come una proposta "completamente nuova", in realtà si ritrovano alcuni dei punti centrali del piano presentato dalla Commissione Ue già tre anni fa.

Non solo, il piano Conte (qui il testo completo) potrebbe peggiorare la situazione aumentando il fattore di attrazione per i migranti.

L'Italia chiede un rafforzamento della missione di ricerca e soccorso finanziata dall'Unione Europea e al cui comando c'è l'italiano Enrico Credendino: è la stessa "EUNAVFOR Med" che, secondo Frontex, ha avuto finora lo stesso effetto delle navi delle Ong: quello di "influenzare" i trafficanti di esseri umani che abbandonano a poche miglia dalla costa libica i migranti che partono dal Nord Africa.

Se non è un paradosso, poco ci manca. Ma questo non è il solo punto avanzato dall'Italia che suscita più di una critica. Come evidenzia Europa Today il ricollocamento automatico dei migranti che sbarcano in Italia è previsto dal testo della Commissione europea che proponeva un tetto alle richieste di asilo ricevibili per singolo paese.

"Chi non accetta la sua quota riceve una sanzione pari a 250.000 euro a richiedente asilo rifiutato".  

Il ricollocamento automatico inoltre è presente anche nella proposta votata a maggioranza al Parlamento europeo dove però il Movimento 5 stelle votò contro e la Lega si astenne.

Continua a leggere su Europa Today

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, il piano di Conte? Copia l'agenda europea... in peggio

Today è in caricamento