Sabato, 27 Febbraio 2021

Migranti, Avramopoulos tende una mano all'Italia: "L'Europa triplicherà i fondi"

"Non possiamo permetterci che si ripeta la crisi del 2015". Il Commissario Avramopoulos: "Non seguiamo la strada delle accuse, da Italia sforzo erculeo". Ue propone 34,9 miliardi di euro per migranti-frontiere

A sinistra il commissario europeo agli Affari Interni e alle Migrazioni, Dimitris Avramopoulos

I cittadini europei "sono profondamente preoccupati" per la gestione dei flussi migratori. "Nessuno crede che sia una responsabilità dell'Italia o di Malta, è un problema europeo che richiede una risposta europea".  Lo dice il commissario europeo agli Affari Interni e alle Migrazioni, Dimitris Avramopoulos, in conferenza stampa a Strasburgo.

Anche se "la situazione è molto più stabile" che nel recente passato, "non possiamo permetterci una ripetizione della crisi del 2015, né politicamente, né finanziariamente".

Bruxelles propone di allocare 34,9 miliardi di euro, nel prossimo budget Ue 2021-2027, per rafforzare le frontiere esterne e gestire i flussi migratori. Lo annuncia il commissario Ue, Dimitris Avramopoulos, spiegando che si tratta del triplo di quanto previsto dall'attuale budget di 13 miliardi.

Dei 34,9 miliardi, in particolare, 21,3 sono per il rafforzamento delle frontiere esterne e le agenzie Ue, con 10mila nuovi agenti per Frontex; mentre 10,4 vanno alla gestione dei migranti, col 40% della cifra destinato ai rimpatri.

"In queste ore l'Italia sta salvando altri 900 migranti e mantiene le sue responsabilità. Voglio esprimere i ringraziamenti per gli erculei sforzi che l'Italia ha fatto negli ultimi tre anni, e per questo deve essere lodata. La Commissione continuerà a sostenere l'Italia"

Migranti, la Francia a muso duro: "La linea dell'Italia fa vomitare"

Tajani: "Sui migranti a rischio l'intero impianto Ue"

E sul tema dei migranti è intervenuto anche il presidente del parlamento europeo, Antonio Tajani. Sui problema delle migrazioni "è a rischio l'intero impianto dell'Unione Europea", ha spegato Tajani. 
"E' a rischio l'Europa, perché il problema dell'immigrazione rischia di far esplodere una serie di contraddizioni che faranno un danno enorme a tutti i Paesi dell'Ue". 

Tajani ha poi esortato gli Stati membri a trovare un accordo sulla riforma di Dublino su cui l'Europarlamento si è già espresso. "Devono rendersi conto che la situazione è seria". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, Avramopoulos tende una mano all'Italia: "L'Europa triplicherà i fondi"

Today è in caricamento