Sabato, 15 Maggio 2021
Corea del Nord

Corea del Nord, lanciati tre missili verso il Giappone: "Intervenga l'Onu"

Nuovo test missilistico di Kim Jong-un: immediata condanna di Tokyo e Washington

Missili Scud

La Corea del Nord ha compiuto stamattina tre test con missili balistici, due dei quali degli Scud, che hanno percorso tra i cinquecento e i seicento chilometri in direzione del Giappone. Un terzo missile, un Rodong di gittata inferiore, è stato lanciato un'ora dopo i primi due, secondo quanto riferito dal portavoce dello stato maggiore sudcoreano.

Immediata la condanna degli Stati Uniti e del Giappone che hanno annunciato una reazione coordinata di fronte a queste ripetute violazioni da parte di Pyongyang delle risoluzioni Onu che vietano al Paese qualsiasi programma nucleare o missilistico.

Poco dopo il lancio dei tre missili, caduti nelle acque del Mar del Giappone, il portavoce del Pentagono Gary Ross ha esortato le Nazioni Unite a rafforzare l'azione contro lo Stato asiatico. Secondo fonti sudcoreane e giapponesi, i missili sono partiti dalla provincia occidentale di North Hwanghae verso le 5:45. Sarebbero caduti, poi, al largo della costa orientale alle 6:40 (22:45-23:40 ora italiana di ieri). Per il Comando di Stato maggiore congiunto di Seul, la gittata poteva coprire tutto il territorio della Corea del Sud.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corea del Nord, lanciati tre missili verso il Giappone: "Intervenga l'Onu"

Today è in caricamento