Domenica, 21 Luglio 2024
Scossa fatale / Brasile

Mette in carica il cellulare: ragazzina di 12 anni muore folgorata

La tragedia che ha sconvolto la comunità di Colonia do Piaui, in Brasile: la piccola Laisa Sofia da Silva Teixeira è deceduta a causa dei gravi danni provocati dalla scossa elettrica. A causarla sarebbe stato il carica batterie non omologato

Una ragazzina di 12 anni, Laisa Sofia da Silva Teixeira, è morta folgorata mentre stava mettendo in carica il suo smartphone. La tragedia è avvenuta nello stato di Piaui, in Brasile, una tragica vicenda che ha sconvolto un'intera comunità. Come riportano i quotidiani brasiliani, in un primo momento non sembrava che la piccola avesse subito gravi conseguenze, ma le sue condizioni sono peggiorate rapidamente, fino al decesso. La scossa elettrica aveva provocato diverse lesioni agli organi interni, che non hanno lasciato scampo alla 12enne. 

La scossa è stata talmente forte da far esplodere il carica batterie del telefono: secondo i media locali, causa più probabile della tragedia è da imputare proprio a un malfunzionamento dell'apparecchio per la ricarica dei dispositivi. Il prodotto non sarebbe stato omologato, uno dei milioni di carica batterie illegali che ogni anno riescono a entrare in Brasile nonostante non rispettino le norme sulla sicurezza. Prodotti non certificati come questo possono causare malfunzionamenti, riportare anomalie e, in alcuni casi, surriscaldarsi fino ad esplodere.

Dopo la morte della 12enne gli amministratori locali hanno annullato le lezioni nelle scuole della città e indetto una giornata di lutto cittadino: "Laisa Sofia da Silva Teixeira sarà sempre ricordata con affetto da tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerla. Possa la sua anima riposare in pace", si legge in una nota pubblicata dal consiglio comunale per esprimere il cordoglio alla famiglia.

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mette in carica il cellulare: ragazzina di 12 anni muore folgorata
Today è in caricamento