Domenica, 24 Gennaio 2021
Regno Unito

Oltre 450 pazienti sono morti per antidolorifici sbagliati: Regno Unito sotto shock

È accaduto tra il 1989 e il 2000 nell'ospedale di Gosport nell'Hampshire, contea sulla costa meridionale dell'Inghilterra. La premier Theresa May si scusa con le famiglie. Altri 200 pazienti potrebbero aver perso la vita per uno sovradosaggio di oppiacei

Rapporto shock sulla sanità britannica. Un'indagine indipendente ha rivelato che al War Memorial Hospital di Gosport, nell'Hampshire, almeno 456 pazienti sono morti dopo che sono stati somministrati loro dei potenti antidolorifici, senza un'adeguata giustificazione medica. Altri 200 pazienti potrebbero aver subito la stessa sorte. I casi di malasanità sospetti vanno dal 1989 al 2000, denuncia il rapporto, che parla apertamente di "mancanza di rispetto per la vita umana".

L'indagine punta il dito contro il "regime istituzionalizzato" nel quale venivano prescritti in maniera sconsiderata farmaci "pericolosi" ai pazienti. In particolare, viene fatto il nome di Jane Barton, medico dell'ospedale responsabile della somministrazione dei farmaci nei vari reparti e già accusata di negligenza in 12 casi di morte di pazienti tra il 1996 e il 1999. Per il momento, la donna non è accusata dalle autorità giudiziarie, né è stata radiata dall'albo dei medici, sebbene abbia abbandonato la professione dopo le accuse che le vennero rivolte all'epoca.

La premier Theresa May ha definito quanto accaduto all'ospedale di Gosport "terribilmente preoccupante" e si è scusata con le famiglie delle vittime per il ritardo con il quale l'Nhs, il Servizio sanitario nazionale britannico, ha fatto chiarezza sulla vicenda. Il ministro della Salute Jeremy Hunt ha riferito in Parlamento che la polizia e la Procura esamineranno il materiale contenuto nel rapporto per stabilire se vi sono gli elementi per un'inchiesta penale.

"Scandaloso ed immorale": le famiglie replicano alle indagini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 450 pazienti sono morti per antidolorifici sbagliati: Regno Unito sotto shock

Today è in caricamento