rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Strage / Russia

L'ultima strage in miniera: 52 morti

Dramma in una miniera di carbone in Siberia, nella regione di Kemerovo. Fonti ufficiali hanno dichiarato che non ci sono più speranze di trovare persone vive. La storia russa recente è costellata di gravi incidenti 

Una strage sul lavoro di proporzioni enormi. Qualcuno è riuscito a fuggire ma nessuno dei minatori rimasti nei cunicoli è riuscito a sopravvivere a un tragico incidente avvenuto ieri in una miniera di carbone in Siberia, nella regione di Kemerovo vicino a Belovo. Fonti ufficiali hanno dichiarato che non ci sono più speranze di trovare persone vive. 

Al termine di una giornata convulsa, i morti sono 52; fallite le operazioni di recupero, e tra le vittime ci sono anche sei soccorritori. La dinamica non è ancora chiara, ma secondo gli investigatori del fumo si è propagato nella miniera attorno alle 8.35 del mattino. Secondo il ministero delle Emergenze, nella miniera stavano lavorando 285 persone.

I minatori sono stati uccisi quando la polvere di carbone ha preso fuoco e il fumo ha rapidamente riempito la miniera di Listvyazhnaya attraverso il sistema di ventilazione: la dinamica è stata riportata dall'agenzia di stampa russa Tass, citando un funzionario di emergenza. 

Gli incidenti in miniera in Russia 

La regione produttrice di carbone di Kemerovo, a circa 3.500 km (2.175 miglia) a est di Mosca, è sata teatro di incidenti minerari mortali per anni.  La miniera di Listvyazhnaya fa parte di SDS-Holding, di proprietà della Siberian Business Union, gruppo privato. Secondo  l'autorità statale russa per la tecnologia e l'ecologia, l'ultima ispezione della miniera di Listvyazhnaya si è svolta il 19 novembre. 

Nel 2016, 36 minatori erano rimasti uccisi in una serie di esplosioni di metano nella miniera di carbone di Severnaya, nell'estremo nord della Russia.  Sulla scia dell'incidente, le autorità avevano analizzato la sicurezza delle 58 miniere di carbone del paese e ne avevano dichiarate 20 potenzialmente pericolose.

In un altro incidente nel 2010, 91 persone erano rimaste uccise e 100 ferite nella miniera di Raspadskaya in Siberia.  L'incidente fu il risultato di un'esplosione di metano quando più di 300 minatori erano all'interno. Una seconda esplosione ha poi intrappolato un gruppo di soccorritori.

Nel 2007, 110 persone erano morte dopo un'esplosione di gas nella miniera di Ulyanovskaya, nella stessa regione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultima strage in miniera: 52 morti

Today è in caricamento