rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Mondo Israele

Gaza, Israele distrugge "tunnel della Jihad": almeno sette morti

Un portavoce dell'esercito israeliano aveva annunciato in precedenza che un "tunnel dei terroristi" che portava nel Sud di Israele dalla zona di Khan Yunes era stato "neutralizzato"

Ci sono sette vittime confermate. Sette palestinesi sono stati uccisi e 12 feriti a seguito della distruzione da parte di Israele di un tunnel che collegava la Striscia di Gaza allo Stato ebraico. Lo ha affermato il ministero della Sanità del governo del movimento islamista palestinese Hamas.

Uccisi membri di Hamas e jihadisti

Due uomini facevano parte del braccio armato di Hamas mentre gli altri cinque erano membri presunti della Jihad islamica, gruppo radicale alleato di Hamas, come hanno confermato i due gruppi. Un precedente bilancio fornito dalla medesima fonte riferiva di tre morti palestinesi e di vari feriti.

Israele: "Terroristi"

Un portavoce dell'esercito israeliano aveva annunciato in precedenza che un "tunnel dei terroristi" che portava nel Sud di Israele dalla zona di Khan Yunes era stato "neutralizzato". Secondo la stessa fonte, è stato distrutto con l'esplosivo in territorio israeliano, a circa due chilometri dal villaggio di Kissufim: "Questo incidente è da considerarsi una sorta di violazione della sovranità israeliana e non permetteremo che si ripeta". Il portavoce ha aggiunto che Israele non ha alcuna intenzione di dare il via a "una escalation", ma è "pronto a qualsiasi scenario".

Altro tunnel sotto una delle scuole dell'Onu

E' di ieri la notizia della scoperta di un tunnel sotterraneo sotto una delle scuole delle Nazioni Unite nella Striscia di Gaza controllata dal movimento islamista palestinese Hamas. Il tutto è stato denunciato dall'agenzia Onu per i rifugiati palestinesi (Unrwa) come 'inaccettabile'. Il portavoce Christofer Gunness ha detto che "l'organizzazione è intervenuta in modo deciso con le parti pertinenti per protestare contro la violazione del luogo (che gode della inviolabilità in base alla legge internazionale, ndr) e la mancanza di rispetto per la neutralità dei locali  proprietà dell'Onu". Sottolineando come tale comportamento "metta a rischio gli alunni e lo staff dell'Agenzia" e che quindi "deve cessare ogni attività o condotta che mina la capacità dell'Unrwa di assistere i rifugiati palestinesi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gaza, Israele distrugge "tunnel della Jihad": almeno sette morti

Today è in caricamento