Giovedì, 26 Novembre 2020
Francia

Incidente in montagna: precipita per oltre 400 metri e muore sotto gli occhi del figlio

Il dramma sul versante francese del Monte Bianco. Per l'uomo non c'è stato niente da fare

Foto di repertorio Ansa

Drammatico incidente in montagna. Un alpinista di cinquantacinque anni è morto sul versante francese del Monte Bianco mentre stava affrontando la discesa dalla vetta insieme al figlio di vent'anni. L'uomo, di nazionalità francese, è precipitato per oltre 400 metri lungo la vita normale del rifugio Gouter, a 4.500 metri di quota all'altezza della Cresta delle Bosses. 

Secondo le prime ricostruzioni, padre e figlio non erano legati. Stavano procedendo in un tratto molto ripido quando all'improvviso il 55enne ha perso l'equilibrio ed è scivolato. Inutili per lui i soccorsi: all'arrivo dei gendarmi francesi da Chamonix l'uomo era già morto.

Dal 2019 il Monte Bianco sarà a numero chiuso

Sulla stessa via affrontata dai due passano in media dai 300 ai 500 alpinisti al giorno, che arrivano a 1000 nei weekend. Le autorità francesi hanno stabilto che dal 2019 servirà un permesso, da prenotare con due mesi d'anticipo, per poter scalare il Monte Bianco lungo la via normale del Gouter: prevista una quota massima di 214 alpinisti al giorno, pari ai posti letto disponibili nei rifugi.

Gli alpinisti dovranno inoltre presentare un piano dettagliato della loro escursioni e agenti specializzati vigileranno sul rispetto dei limite imposti e emetteranno sanzioni per i trasgressori. 

Cade nel vuoto durante la scalata: Antonella muore a 34 anni 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente in montagna: precipita per oltre 400 metri e muore sotto gli occhi del figlio

Today è in caricamento