Fa il bagno nel lago e un'ameba "gli mangia il cervello": muore a 13 anni

Tanner Lake Well è deceduto dopo atroci sofferenze in Florida

Foto da Today.com

Una tragedia immane, una morte dolorosa, e nessuno che riesce a farsene una ragione. Aveva solo 13 anni Tanner Lake Well, e aveva voglia di fare un bagno in quel lago che conosceva: è morto dopo essere stato colpito da un'ameba mortale, un ente patogeno che provoca meningoencefalite amebica primaria.

L'ameba era nelle acque del lago dove il giovane si era tuffato per rinfrescarsi in Florida. Entrata nell'organismo di Tanner da bocca e narici è immediatamente arrivata al cervello della vittima.

L'adolescente si è sentito male poco dopo essere uscito dall'acqua: nausea, vomito, febbre e dolori. I genitori  hanno capito che la situazione era molto seria e sono corsi in ospedale. In ospedale, i medici non avrebbero subito individuato la patologia. Il tredicenne è stato portato dai genitori in un altro nosocomio di Gainsville, lì è arrivata la diagnosi. Le condizioni del ragazzino purtroppo sono repentinamente peggiorate fino al coma.

Dopo atroci sofferenze, il giovane è morto: i genitori hanno acconsentito a staccare i respiratori che ancora tenevano in vita il figlio. La morte risale a inizio agosto, ma la vicenda è stata raccontata solo nei giorni scorsi alla stampa locale dai genitori che sperano di evitare che qualcosa di simile accada nuovamente. La notizia è stata poi ripresa dai media nazionali, tra i quali la tv Cbs e Today.com.

"Le persone devono essere consapevoli che da luglio fino alla fine di settembre, con le acque calde, questa ameba può entrare nell'organismo anche dal naso, durante immersioni, nuoto, sport acquatici, sci d'acqua" avverte la famiglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Naegleria Fowleri: che cos'è l'ameba mangia cervello

L’ameba mangia cervello è scientificamente chiamata Naegleria Fowleri. Può trovarsi nell’acqua dolce di piscine non adeguatamente trattate con cloro, fiumi e laghi. La Naegleria fowleri è l’agente casuale della meningoencefalite amebica primaria (da non confondere con la meningoencefalite secondaria causata da Entamoeba histolytica), un’infezione acuta, fulminate e rapidamente fatale che colpisce il sistema nervoso centrale. La diagnosi della malattia, in genere tardiva, contribuisce alla sua elevata mortalità, tale per cui solo pochi individui sopravvivono all’infezione. La Naegleria fowleri è un’ameba. Nonostante le analisi genetiche abbiano identificato circa 30 specie di Naegleria, N. fowleri è l’unica ad essere stata associata ad infezioni nell’uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gf Vip, De Blanck: "Alba Parietti una stronza". Il figlio dà ragione e lei chiama in diretta

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 19 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi giovedì 17 settembre 2020: numeri e quote

  • Il cittadino insospettabile che masturbava ragazzini in cambio di scarpe e spinelli

  • Polemica a Tale e Quale, Carmen Russo nei panni di Stefania Rotolo ma la figlia non apprezza

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di martedì 22 settembre 2020: numeri e quote

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento