rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Mondo India

È morto Tanmay, il bimbo di otto anni caduto in un pozzo

Non ce l'ha fatta il piccolo, rimasto intrappolato per quattro giorni sottoterra, immerso nel fango

Non ce l’ha fatta Tanmay Diyawar, il bambino di otto anni caduto in un pozzo in India, nello stato centrale del Madhya Pradesh. Dopo giorni in cui hanno lavorato giorno e notte in una estenuante lotta contro il tempo, i soccorsi sono riusciti a tirare fuori il piccolo, metterlo in ambulanza e trasportarlo all’ospedale più vicino ma quando Tanmay è arrivato in ospedale, era già morto.

Le operazioni per salvare il bambino erano partite quattro giorni fa, il 16 dicembre scorso, quando il piccolo, mentre giocava con gli amici, è caduto in un pozzo. A dare l’allarme era stata la sorellina, presente al momento dell’incidente, che è subito corsa dal padre per chiedere aiuto. Immediata è scattata la macchina dei soccorsi.

Il bambino era rimasto incastrato alla profondità di circa diciassette metri, immerso nel fango. I soccorritori, gli hanno fornito ossigeno, mentre scavavano un tunnel sotterraneo parallelo al pozzo. Ma quando finalmente lo hanno raggiunto, Tanmay era privo di sensi. A confermarlo un funzionario della polizia locale. "Tutti hanno lottato da quando il ragazzo è caduto nel pozzo", ha aggiunto un funzionario alla Bbc.

Un bimbo di otto anni è caduto in un pozzo: bloccato a 17 metri di profondità

Tanmay è stato raggiunto dai soccorritori questa mattina presto intorno alle 05:30 ed è stato portato in ospedale dove i medici però non hanno potuto fare altro che dichiararlo morto. Ora verrà eseguita l'autopsia sul corpo del piccolo. Durante le operazioni di salvataggio, i soccorritori avevano definito le condizioni del bambino "stabili": Tanmay infatti veniva monitorato tramite una telecamera, mentre si scavava per portarlo di nuovo alla luce. Ma la corsa contro il tempo non è bastata.

Purtroppo il bambino indiano è caduto in un pozzo artesiano, cioè pozzi naturali che si formano per la forza dell’acqua che, da sottoterra, tende a risalire all’esterno. In India sono diffusi ma non sono controllati. Lasciati scoperti, rappresentano un serio pericolo soprattutto per i bambini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Tanmay, il bimbo di otto anni caduto in un pozzo

Today è in caricamento