Venerdì, 7 Maggio 2021
L'autore dello "Schema Ponzi" / Stati Uniti d'America

È morto Bernie Madoff: il "re della truffa" condannato a 150 anni di carcere

Il finanziere statunitense, autore della più grande truffa della storia, si è spento ad 82 anni nella prigione federale di Butner, in North Carolina. Con il suo ''schema Ponzi'' aveva sottratto 65 miliardi di dollari a migliaia di clienti

Bernard Madoff (Foto Ansa)

All'età di 82 anni è morto in carcere Bernard Madoff, autore della più grande truffa finanziaria della storia americana. Il ''re della truffa'' aveva messo in piedi un piano con cui aveva sottratto 65 miliardi di dollari a migliaia di ignari clienti. Dopo il processo, Madoff era stato condannato a 150 anni di carcere, pena che stava scontando nella prigione federale di Butner, in North Carolina (Stati Uniti). Nel giugno dello scorso anno i legali di Madoff aveva chiesto al tribunale il rilascio del finanziare a causa dell'emergenza sanitaria: l'82enne  aveva un grave problema renale ed altri problemi di salute. Richiesta poi negata dal giudice

Di tutti i miliardi sottratti a 37mila clienti in 136 Paesi, gli inquirenti hanno recuperato circa 13 miliardi di dollari. La truffa, strutturata secondo il cosiddetto "Ponzi scheme" (Schema Ponzi), era andata avanti per anni fino all'arresto del finanziere nel 2008. Alcune delle sue vittime persero tutto, ed almeno una si suicidò. Nel 2010 è morto suicida uno dei figli di Madoff, l'altro figlio è morto per un tumore. La moglie, Ruth, si è trasferita a vivere a Greenwich, in Connecticut, dopo l'arresto del marito e la sua condanna nel 2009. Secondo i media statunitensi, Madoff sarebbe deceduto per cause naturali durante il ricovero al Federal Medical Center di Butner.

Chi era Bernard Madoff, il "re della truffa"

Celebrato prima del crash economico del 2008 come una genio della finanza, Madoff aveva fondato la Bernard L. Madoff Investment Securities negli anni sessanta. E per un breve periodo era stato anche presidente del Nasdaq.

Nel 1959 aveva sposato Ruth, sua fidanzata dai tempi del liceo, e la coppia aveva avuto due figli, con i quali condivideva un'enorme fortuna, ed un vastissimo impero immobiliare, che comprendeva una penthouse di lusso a Manhattan, una villa sul mare a Palm Beach ed una sulla spiaggia agli Hamptons beachfront home.

Erano stati proprio i figli, in particolare Mark, poi morto suicida nel 2010, a denunciare il padre dopo che questi gli aveva confessato che tutto il loro impero era in realtà una truffa. Secondo quanto ha rivelato Ruth Madoff in un'intervista nel 2011, il marito tentò, insieme a lei, il suicidio dopo aver saputo che i figli avevano contattato le autorità federali per denunciarlo.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Bernie Madoff: il "re della truffa" condannato a 150 anni di carcere

Today è in caricamento