Martedì, 3 Agosto 2021
Mondo

Migranti, nuovo naufragio nell'Oceano Atlantico: è strage, almeno 58 morti

È' di almeno 58 morti il bilancio del naufragio di una grande imbarcazione carica di migranti al largo delle coste della Mauritania. A darne notizia è stata l'Oim

Foto repertorio

Una strage. E' di almeno 58 morti il bilancio del naufragio di una grande imbarcazione carica di migranti al largo delle coste della Mauritania. A darne notizia è stata l'Oim, Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, impegnata al momento a collaborare con le autorità mauritane e l'Acnur "nel portare i primi soccorsi ed assistenza medica agli 83 migranti del Gambia sopravvissuti al naufragio vicino alla costa della Mauritania".

È accaduto all'altezza di Nuadibù, circa 470 km da Nouakchott.

Naufragio Mauritania, morti almeno 58 migranti

I morti accertati sono 58 ma le operazioni di ricerca continuano: alcuni superstiti hanno riferito che l'imbarcazione aveva lasciato il Gambia il 27 novembre con 150 persone a bordo. Il barcone era diretto alle isole Canarie. In base al racconto dei sopravvissuti, una volta giunto sotto costa, il barcone si è capovolto e solo chi sapeva nuotare è riuscito a sopravvivere.

Le Canarie sono a soli cento chilometri dal punto più vicino della costa africana, in Marocco. Da venti anni a questa parte è una delle mete principali delle rotte dell'immigrazione africana via mare. Il numero di arrivi è salito di pari passo all'aumento dei pattugliamenti nello stretto di Gibilterra e a Ceuta e Melilla. Le partenze in tutti questi anni non sono avvenute soltanto dalle coste del Sahara occidentale, ma anche da Mauritania, Senegal e Gambia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, nuovo naufragio nell'Oceano Atlantico: è strage, almeno 58 morti

Today è in caricamento