Venerdì, 5 Marzo 2021
Singapore

La crociera anti-Covid rientra in porto per un caso di Covid

La Quantum of the Seas era partita lunedì scorso da Singapore. Le più grandi compagnie di crociera al mondo hanno ideato da mesi un programma in cui i passeggeri, non essendo autorizzati a sbarcare da nessuna parte, possono usufruire delle strutture della nave per un viaggio che torna al punto di partenza: un 83enne è risultato positivo

Foto ANSA/EPA/WALLACE WOON

E' uno dei settori più colpiti dalla crisi. Così sono sorti tentativi di ogni tipo per tenere in vita il business, come le crociere "verso nessun luogo". Di che cosa si tratta? In pratica le più grandi compagnie di crociera al mondo hanno ideato da mesi un programma in cui i passeggeri, non essendo autorizzati a sbarcare in nessun porto, possono usufruire delle strutture della nave, dal ristorante alle piscine a bordo, per fare un viaggio che torna al porto di partenza. In altre parole, i turisti pagano tariffe leggermente ridotte rispetto al passato per girare in tondo. Un modo per far viaggiare le navi da crociera comunque, anche nel bel mezzo di una pandemia.

La crociera "verso il nulla" è tornata a Singapore

Ci sono però intoppi anche qui. Il Covid-19 ferma l'ultima 'crociera verso il nulla'. Una nave della Royal Caribbean è stata costretta a rientrare stamani a Singapore dopo che uno dei passeggeri è risultato positivo al coronavirus.

La Quantum of the Seas era partita lunedì scorso dalla città-stato per un viaggio di quattro giorni ed è ora, scrive il giornale The Strait Times, al Marina Bay Cruise Centre. A bordo della nave che può trasportare più di 4.000 ospiti, ci sono 1.680 passeggeri e 1.448 membri dell'equipaggio. Annie Chang del Singapore Tourism Board (Stb) ha spiegato che il passeggero risultato positivo al Covid-19 è un 83enne della città-stato che era risultato negativo al test prima dell'imbarco e che dopo aver lamentato alcuni sintomi intestinali durante la crociera è stato sottoposto al test come da protocollo durante i controlli medici a bordo.

L'ufficio del turismo di Singapore ha confermato poi che il paziente è stato trasferito in ospedale per ulteriori controlli e accertamenti e i passeggeri della nave e dell'equipaggio resteranno a bordo fino al termine delle procedure di contact tracing. Il giornale precisa che tutti i passeggeri e i membri dell'equipaggio che hanno avuto "contatti stretti" con l'ospite risultato positivo al coronavirus sono già stati sottoposti ai test e sono negativi. Il progetto 'crociera verso il nulla', pensato solo per i residenti a Singapore, è stato lanciato a novembre. Un viaggio (il primo risale al 6 novembre scorso) che inizia e termina nello stesso porto, senza scali. Con il numero dei passeggeri ridotto del 50% e l'obbligo di test per il Covid-19 prima dell'imbarco.

L'obiettivo è tentare di rilanciare il settore martoriato dalla pandemia di coronavirus.

La crisi delle settore crocieristico

L'industria delle navi da crociera stava godendo di una "crescita robusta" dal 2018, ma la pandemia di coronavirus l'ha messa in grave crisi. A marzo migliaia di turisti sono rimasti bloccati su navi da crociera in America Latina, Caraibi ed Estremo Oriente dopo che a bordo di esse è stato rilevato il COVID-19. La Cruise Lines International Association (CLIA) afferma che il lockdown globale causato dalla pandemia di coronavirus costerà all'industria circa 50 miliardi di dollari e porterà alla perdita di 334.000 posti di lavoro.

Ci si aspettava un 2020 da record, invece il Covid-19 ha colpito al cuore il settore crocieristico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crociera anti-Covid rientra in porto per un caso di Covid

Today è in caricamento