Venerdì, 5 Marzo 2021
Stati Uniti d'America

Usa, un altro giovane nero ucciso dalla polizia: era disarmato

Il giovane, accusato di aver rubato unʼauto, è stato inseguito dagli agenti che hanno sparato colpendolo alla schiena. L'omicidio è stato ripreso dalla "bodycam" dei poliziotti

La polizia statunitense torna per l'ennesima volta nella bufera: un 18enne afroamericano disarmato, Paul O'Neal, è stato ucciso da un agente a Chicago.

Il ragazzo è morto il 28 luglio scorso, ma solo nelle scorse ore la polizia ha reso pubblico il video ripreso dalla "bodycam" indossata da un agente: nelle immagini si vedono i poliziotti che inseguono il giovane, accusato di aver rubato una macchina. Il colpo fatale non viene mostrato nel video, ma si sentono chiaramente gli spari.

AGENTI SOSPESI - Dopo l'ennesimo episodio, il sovrintendente della polizia di Chicago, Eddie Johnson, ha fatto sapere che il dipartimento sta cooperando con l'autorità che sta indagando sul comportamento degli agenti. L'autopsia ha rivelato che il 18enne è stato colpito alle spalle, e sebbene nel video si sentano gli agenti dire che il giovane era stato il primo a sparare contro di loro, non è stata trovata alcuna arma. Per il momento Johnson ha sospeso i tre agenti coinvolti, in attesa dell'esito dell'indagine.

ATTENZIONE, IMMAGINI FORTI

Non è la prima volta che Chicago è teatro di un episodio del genere: in particolare a creare un diffuso malcontento nei confronti dei metodi violenti della polizia è stata l’uccisione, il 20 ottobre 2014, del 17enne Laquan McDonald. Il giovane fu freddato da un agente con 16 colpi di pistola nel quartiere di Southwest Side. Il poliziotto disse che il ragazzo aveva un coltello e temeva per la sua incolumità, ma alla fine è stato incriminato. E all’inizio di quest’anno, una task force istituita dal sindaco Rahm Emanuel ha pubblicato un rapporto che accusa la polizia di Chicago di razzismo diffuso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usa, un altro giovane nero ucciso dalla polizia: era disarmato

Today è in caricamento