Giovedì, 21 Ottobre 2021
Mondo Stati Uniti d'America

Usa, disagi a New York dopo la bufera di neve: c'è anche una vittima

La Grande Mela nella morsa del maltempo, con oltre 30 centimetri di neve caduti in città e oltre 1700 voli cancellati

Proseguono i disagi a New York, coperta da un "tappeto" di neve dopo la più grande bufera che questo inverno si è abbattuta sul nordest degli Stati Uniti.

Le strade sono deserte dopo gli oltre 30 centimetri di neve che sono caduti in città, lasciando a terra oltre 1.700 voli e di fatto paralizzando la Grande Mela. C'è anche una vittima, un portiere di un condomino dell'Upper East Side. L'uomo, un 59enne di nome Miguel Gonzales, è morto scivolando mentre spalava via la neve, cadendo su una finestra e riportando ferite mortale al viso e al collo.

Le foto scattate nei vari punti nevralgici di New York hanno mostrato gli operatori, coperti quanto più possibile, impegnati a spalare la neve a Times Square mentre i fiocchi continuavano a cadere intorno a loro. Altre immagini hanno mostrato le persone, ostacolate dal vento, che faticosamente provavano a rientrare a casa facendosi scudo con gli ombrelli per proteggersi dalla bufera.

Molte delle strade solitamente affollate della città sono vuote, visto che in tanti hanno preferito restare tra le mura domestiche per evitare le temperature polari. Le scuole sono rimaste chiuse a New York, ma anche in altre zone del nordest come Philadelphia e Boston.

Gli esperti meteo hanno avvertito che potrebbero cadere tra i 2 centimetri e mezzo e i dieci centimetri di neve all'ora, mentre continua la tempesta. Le autorità stanno inoltre avvertendo dei rischi sui venti, sulle alluvioni e i blackout elettrici.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usa, disagi a New York dopo la bufera di neve: c'è anche una vittima

Today è in caricamento