Mercoledì, 22 Settembre 2021
Nigeria

Nigeria, cinque bambine kamikaze si fanno esplodere: è strage

Tutto succede vicino a una moschea e alla sede dei vigilantes a Maiduguri. Attesa la fine della preghiera della sera per far deflagrare l’esplosivo. Ancora non c'è una rivendicazione, ma la pista che si segue è quella di Boko Haram

NIGERIA - Cinque bambine che indossavano cinture e giubbotti esplosivi sono saltate in aria nella città nigeriana di Maiduguri: la più giovane aveva solo nove anni. Secondo le forze di sicurezza citate dalla Bbc i morti sono 14, comprese le bambine, e i feriti 39. Gli attentati sono avvenuti vicino la moschea e alla sede della vigilanza. 

Intanto si aspettano le rivendicazioni, anche se i sospetti sono tutti per il gruppo jihadista Boko Haram, visto che ha spesso utilizzato i kamikaze per colpire i civili in diverse città. La roccaforte di Maiduguri è già teatro di una serie di attacchi che hanno ucciso 117 persone. Un alto funzionario di polizia ha affermato che "in tutto, ci sono stae circa sette esplosioni, ma le indagini sono ancora in corso".

Gli attentati di questo tipo sono aumentati da quando, lo scorso maggio, è diventato presidente della Nigeria il musulmano Muhammadu Buhari, che ha ottenuto alcuni importanti successi contro il gruppo integralista, vicino all'Isis. Sempre più spesso Boko Haram "utilizza" giovani donne e bambine prigioniere che, come sospettano diversi osservatori, senza comprendere cosa accadrà vengono fatte saltare in aria in mezzo alla folla.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nigeria, cinque bambine kamikaze si fanno esplodere: è strage

Today è in caricamento