Sabato, 25 Settembre 2021
Norvegia / Norvegia

Norvegia,il killer Breivik "Ho agito per legittima difesa"

Nel primo giorno di udienza per le stragi di Oslo e Utoya, l'uomo che ha ucciso 77 persone non riconosce l'autorità della Corte

Non riconosco la corte norvegese. Avete ricevuto il vostro mandato da partiti politici che appoggiano il multculturalismo”. Non si smentisce Anders Behring Breivik, l’uomo accusato di aver ucciso 77 persone e che oggi si è presentato nel tribunale di Oslo per l’apertura del processo contro di lui, come riporta il Norway Post.

Arrivato in tribunale, non appena liberato dalle manette, non ha esitato un attimo a salutare provocatoriamente il "pubblico" con un saluto classico dei movimenti di estrema destra. Pugno destro battuto sul petto all'altezza del cuore, quindi braccio levato a pugno chiuso. 


L’uomo non ha mai negato di aver piazzato una bomba nella capitale e di aver massacrato 69 ragazzi del partito laburista sull’isola di Utoya, ma oggi ha detto di non riconoscere le sue azioni come atti criminali, in quanto avrebbe agito per “legittima difesa”. Breivik, nel corso di una udienza a febbrio, aveva sostenuto di aver compiuto “un attacco preventivo contro i traditori dello Stato”, colpevoli di pulizia etnica in quanto sostenitori del multiculturalismo.


Lo stesso avvocato dell’uomo aveva dichiarato che Breivik non avrebbe manifestato nessun tipo di rimorso, aggiungendo che il suo unico rimpianto sarebbe quello di “non essere andato oltre”. “E’ difficile da capire, ma ve lo dico per prepararvi alla sua testimonianza”, ha dichiarato Geir Lippestad ai giornalisti, come riporta la Bbc.
Nel corso del processo i giudici dovranno anche pronunciarsi sulle condizioni di salute del 33enne.

Secondo una prima perizia psichiatrica, l’uomo sarebbe “schizofrenico e paranoico”, ma una seconda diagnosi mostrerebbe invece come Breivik fosse in pieno possesso delle proprie facoltà mentali quando il 22 luglio di un anno fa uccise 77 persone e ne ferì più di 200. Se la corte dovesse accettare la prima perizia l’uomo verrebbe riunchiuso in una clinica psichiatrica, ma se Breibik dovesse essere dichiarato sano di mente potrebbe passare il resto della vita in carcere.  
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Norvegia,il killer Breivik "Ho agito per legittima difesa"

Today è in caricamento