rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
USA / Stati Uniti d'America

Decine di migliaia di manifestanti chiedono a Obama più impegno in difesa dell'ambiente

A Washington si è tenuta la più grande manifestazione ambientalista della storia americana

"E' di gran lunga la più grande manifestazione a favore dell'ambiente della storia americana", ha gridato l'ecologista Bill McKibben davanti a una enorme folla di manifestanti riunita ieri sulla collina di Washington Monument, di fronte alla Casa Bianca. "Presidente Obama, tutto ciò che di buono hai fatto, sarà spazzato via da inondazioni, siccità, tempeste, se non intervieni immediatamente", ha aggiunto Van Jones, ex consigliere del presidente americano per l'occupazione "verde".

"Se Obama dovrà lasciare un'impronta, questa dovrà essere sui cambiamenti climatici", hanno detto i manifestanti al 44esimo presidente degli Stati Uniti, che nel suo discorso sullo stato dell'Unione ha reiterato la promessa di agire in difesa del clima. "Occuparsi del clima è un obbligo", "E' ora che il Paesi si risvegli", si poteva leggere sugli striscioni mostrati dagli oltre 30mila manifestanti venuti da 28 stati americani.

Nel suo discorso sullo stato dell'Unione, Obama ha detto di essere pronto a ricorrere agli ordini esecutivi se il Congresso non interverrà per contrastare i cambiamenti climatici e sostenere il ricorso a fonti di energia sostenibili. Se il Congresso non prenderà provvedimenti, ha ammonito il presidente americano, spetterà a lui proteggere "le future generazioni" con "ordini esecutivi" per "ridurre l'inquinamento, preparare le nostre comunità alle conseguenze del cambiamento climatico e accelerare la transizione verso risorse sostenibili di energia".

La BlueGreen Alliance, una delle oltre 100 organizzazioni che hanno organizzato il raduno, chiede a Obama di puntare su misure capaci di ridurre l'inquinamento da combustibili fossili delle centrali elettriche, a ricostruire il sistema idrico del Paese e a investire in forme alternative di trasporto. Da parte sua, il Center for Biological Diversity ha invece sollecitato misure più ambiziose, chiedendo all'Agenzia di tutela dell'Ambiente di fissare un limite nazionale all'inquinamento da gas serra.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decine di migliaia di manifestanti chiedono a Obama più impegno in difesa dell'ambiente

Today è in caricamento