Domenica, 19 Settembre 2021
Isis

Obama pronto alla guerra contro l'Isis: "È una grave minaccia"

La Casa Bianca ha chiesto al Congresso l'autorizzazione ad una campagna di terra contro lo Stato Islamico. Obiettivo: riconquistare Mosul, la capitale del Califfato

La Casa Bianca ha inviato al Congresso la sua proposta per una legge che autorizzi la campagna militare statunitense contro l'Isis, che rappresenta "una grave minaccia". Il presidente, Barack Obama, non vuole l'uso di una "forza di terra offensiva duratura" e vorrebbe limitare l'impegno a tre anni. La proposta del presidente potrebbe incontrare, per vari motivi, il parere negativo di alcuni democratici e dei repubblicani. La Casa Bianca ha riferito che Obama parlerà della sua proposta alle 15:30 (le 21:30 in Italia).

Secondo una fonte dell'esercito statunitense, raccolta pochi giorni fa dalla Cnn, le prime operazioni militari sul suolo iracheno potrebbero avvenire entro aprile. Si parla di un impiego di truppe importante: circa cinquantamila marines per provare a riprendere Mosul, la capitale del Califfato Islamico. 

Nel testo la Casa Bianca chiede al Congresso di "mostrare al mondo di essere uniti nella nostra determinazione a contrastare la minaccia". L’ultima volta che il Congresso è stato chiamato a decidere se autorizzare un’operazione militare, fu all’epoca della guerra in Iraq sotto la presidenza di George Bush.

?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obama pronto alla guerra contro l'Isis: "È una grave minaccia"

Today è in caricamento