rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Il racconto / Ucraina

Il giornalista rapito dai russi e legato a un termosifone: "Il loro obiettivo è chiaro"

Oleh Baturyn, cronista ucraino, ha raccontato il suo incubo durato 8 giorni

I soldati russi lo hanno sequestrato, picchiato e minacciato di morte. L'incubo per Oleh Baturyn, giornalista ucraino originario di Kherson, è durato otto giorni. "In tutto quel tempo mi hanno dato raramente da mangiare o da bere, dormivo su una branda dura come la pietra, faceva un freddo pungente e non mi sono mai potuto lavare", ha raccontato in un'intervista a Repubblica. Baturyn è stato sequestrato nella città di Kachovka, dopo aver abboccato a un falso appuntamento. Ed è stato liberato il 20 marzo.

"Appena arrivai lì notai subito uno strano minivan con targa ucraina - dice il giornalista ucraino -. Poco dopo, cinque uomini scesero dal minivan e cominciarono a picchiarmi selvaggiamente. Mi buttarono a terra, mi schiacciarono la faccia sull'asfalto. Mi chiesero dove avessi il cellulare e i documenti e poi ripresero a pestarmi, infuriati che non li avessi con me. Insistevano per avere nomi e numeri di telefono di colleghi e attivisti social, minacciando di sterminare la mia famiglia".

I soldati russi gli hanno messo un sacco in testa e lo hanno spostato in un luogo segreto. "Quando il minivan si fermò, mi legarono le braccia dietro alla schiena - racconta nel colloquio con Tonia Mastrobuoni -. Volevano sapere i nomi dei giornalisti, degli attivisti pro-ucraini, i luoghi dove ci incontravamo, le identità vere dietro ad alcuni indirizzi Telegram, gli indirizzi di casa". Oleh Baturyn non ha detto una parola. È rimasto legato a un termosifone per una notte intera, continuando a subire minacce: "Ogni tanto entravano e mi chiedevano qualcosa. Nessuno mi diceva nulla sul mio destino".

All'ottavo giorno di prigionia, senza alcuna spiegazione, lo hanno rilasciato. Per Oleh è chiaro che "i russi rapiscono i giornalisti per terrorizzarli, per costringerli a fare i delatori, a chinare la testa all'occupante. Per quanto mi riguarda, non succederà mai".

Guerra Russia-Ucraina: le ultime notizie in diretta

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giornalista rapito dai russi e legato a un termosifone: "Il loro obiettivo è chiaro"

Today è in caricamento