Lunedì, 26 Luglio 2021
Mondo Israele

L'ex premier israeliano Olmert in carcere per corruzione

"Non sono colpevole", ha ribadito dopo l'arrivo nel carcere di Maasiyahu

Ehud Olmert

L'ex premier israeliano Ehud Olmert è arrivato al carcere di Maasiyahu, dove dovrà scontare la condanna a diciannove mesi per corruzione.

Primo capo di un governo di Israele a finire in prigione, Olmert, 70 anni, ha ufficialmente iniziato a scontare la pena ieri, ma è arrivato oggi pochi minuti prima delle 10 locali (le 9 in Italia) nell'istituto carcerario della città di Ramle, appena ristrutturato, dove condividerà uno speciale blocco assieme ad altri quattro condannati.

Olmert dovrà sottostare a condizioni di detenzione particolari, isolato da altri detenuti, per garantirne la sicurezza dato che è a conoscenza di molti segreti di Stato. L'ex premier è stato condannato prima a diciotto mesi per corruzione, poi a un mese aggiuntivo per pressioni su un testimone e intralcio alla giustizia. "Non sono colpevole", ha ribadito dopo l'arrivo nel penitenziario.

La vicenda che ha provocato la rovina politica di Olmert, succeduto ad Ariel Sharon quando questi cadde in coma, risale agli anni 1993-2000 quando fu sindaco di Gerusalemme. Si tratta dello scandalo edilizio Holyland, per il quale Olmert fu inizialmente condannato a sei anni di carcere, poi commutati in 18 mesi dalla Corte Suprema. L’ex premier dovrà scontare un mese aggiuntivo per ostruzione della giustizia, dopo che alcune intercettazioni hanno rivelato il tentativo di influenzare la testimonianza della sua segretaria Shula Zaken.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex premier israeliano Olmert in carcere per corruzione

Today è in caricamento