rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
CRISI INTERNAZIONALi / Ucraina

Onu: "I morti nell'est dell'Ucraina sono più di 1.100"

"Separatisti e forze Kiev usano armi pesanti in centri abitati"

L'Onu denuncia l'uso di armi pesanti nelle zone abitate sia da parte dei separatisti filorussi sia da parte dell'esercito ucraino, in un rapporto sul conflitto in Est Ucraina che pone a oltre 1.100 il bilancio delle vittime dei combattimenti da metà aprile a oggi. "Le informazioni sull'intensificazione dei combattimenti nelle regioni di Donetsk e di Lugansk sono estremamente allarmanti dato che le due parti utilizzano nelle aree abitate armi pesanti come artiglieria, carri armati, razzi e missili" afferma la commissaria Onu per i diritti umani Navi Pillay in in un comunicato.

"Almeno 1.129 persone sono state uccise e 3.442 ferite" dall'avvio da parte di Kiev dell'operazione "antiterrorismo" a metà aprile, in base ai dati disponibili al 26 luglio, afferma il rapporto.

Guerra Civile in Ucraina © Infophoto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Onu: "I morti nell'est dell'Ucraina sono più di 1.100"

Today è in caricamento