rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
SIRIA / Siria

Onu: "Armi chimiche usate almeno 5 volte in Siria"

Nel rapporto non vengono però identificati i responsabili, perchè tale compito era escluso dal mandato degli ispettori

Le armi chimiche sono state probabilmente usate almeno cinque volte durante il conflitto in Siria, stando al rapporto finale redatto dagli ispettori delle Nazioni Unite e consegnato al segretario generale Ban Ki-moon.

Nel rapporto si parla di "prove attendibili" e "informazioni credibili sul probabile uso di armi chimiche" nei siti di Ghouta, vicino Damasco, Khan Al Asal, vicino ad Aleppo, Jobar, vicino a Damasco, Saraqueb, nel nord-ovest, e Ashrafieh Sahnaya, sempre nei pressi della capitale. Le Nazioni Unite non sono state invece in grado di arrivare a una conclusione riguardo all'uso di queste armi in altri due siti: Bahhariyeh, vicino Damasco, e Sheik Maqsood, un sobborgo di Aleppo.

"Le Nazioni Unite sono arrivate alla conclusione che le armi chimiche sono state usate nel conflitto in corso tra le parti in Siria", si legge nel rapporto, dove non vengono però identificati i responsabili, perchè tale compito era escluso dal mandato degli ispettori guidati dallo svedese Ake Sellstrom. Il rapporto è stato consegnato anche ai membri del Consiglio di sicurezza che dovranno esaminarlo lunedì prossimo. Ban lo presenterà oggi all'Assemblea generale.

Guerra in Siria © Tm News / Infophoto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Onu: "Armi chimiche usate almeno 5 volte in Siria"

Today è in caricamento