Lunedì, 21 Giugno 2021
La nuova emergenza / India

Gli orfani del Covid: sono centinaia i bambini senza più genitori in India, il Governo ha detto che si prenderà cura di loro

Al momento sarebbero quasi seicento i bambini rimasti senza una famiglia ma il numero è destinato a salire. Il Governo ha pensato a una serie di provvedimenti

È l’altra faccia dell’emergenza sanitaria che è scoppiata in India a seguito della seconda ondata della pandemia. Il Ministero per lo sviluppo delle donne e dell’infanzia ha reso noto un report che fa tremare i polsi: 577 bambini in tutto il Paese sono rimasti orfani a causa del Coronavirus. Quello che è ancora più terribile è che questi dati si riferiscono solo agli ultimi 55 giorni, ossia al periodo in cui la seconda ondata è scoppiata in tutta la sua gravità. Quelle terribili scene che hanno fatto il giro del mondo, con migliaia di corpi ammassati uno accanto all’altro e poi dati alle fiamme perché il numero di decessi era troppo alto per poter provvedere in altro modo, nascondeva ovviamente una conseguenza. Quella che adesso subiranno sulla propria pelle centinaia di bambini rimasti soli, senza famiglia, e di cui il Governo di Nuova Delhi ora dovrà occuparsi. 

Una presa di coscienza maggiore si è registrata quando hanno cominciato a circolare in rete messaggi per invitare all’adozione degli orfani. Quando il numero dei post e delle interazioni è aumentato vertiginosamente è suonata la campanella dell’allarme tra le autorità locali, preoccupate che questo eccesso di amore e di generosità potesse nascondere altri intenti meno nobili o comunque dare il via a pratiche non considerate legali in India. È stato un tweet del ministro a chiarire la situazione. Affidandosi al social network il Ministro della WCD Smriti Irani ha dichiarato: “Il GOI (governo dell’India) si è impegnato a sostenere e proteggere ogni bambino vulnerabile a causa della perdita di entrambi i genitori per il Covid-19. Dall’1 Aprile 2021 fino ad oggi i governi statali e gli UT di tutto il paese hanno segnalato 577 bambini rimasti orfani per il Coronavirus”. 

L'intervento del Governo

I funzionari del Ministero sono poi intervenuti anche nello specifico illustrando le misure pensate finora. “Abbiamo stanziato 10 lakh di rupie per distretto per l'assistenza non istituzionale di questi orfani, che saranno distribuiti nell'ambito del programma integrato di protezione dell'infanzia. Il nostro obiettivo è che nemmeno un bambino sfugga alla rete di assistenza. La nostra priorità, tuttavia, è che i bambini vengano mantenuti nelle loro strutture familiari e comunitarie e non strappati dalle stesse", ha affermato ai giornali locali un alto funzionario.

Anche le singole aree arrivando hanno annunciato misure di welfare per i bambini orfani della pandemia. Delhi, Punjab e Madhya Pradesh ad esempio hanno promesso istruzione gratuita oltre all'assistenza finanziaria, mentre altri come Uttarakhand, Karnataka e Andhra Pradesh hanno annunciato vari programmi di welfare. Il pericolo maggiore adesso viene dalle richieste di adozione per questi bimbi. Il pericolo è che si scateni una corsa a richiederne l’adozione da persone che non sono realmente interessate. Il 17 maggio il Ministero ha emesso un avviso pubblico per avvertire del rischio dietro cui possono celarsi questi annunci: “Si temeva che ciò potesse portare al traffico di bambini. Abbiamo svolto indagini su un gran numero di questi messaggi e finora abbiamo scoperto che tutti erano falsi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli orfani del Covid: sono centinaia i bambini senza più genitori in India, il Governo ha detto che si prenderà cura di loro

Today è in caricamento