rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Mondo Sudafrica

Oscar Pistorius, pena aumentata in appello per l'omicidio della fidanzata

L'ex atleta paraolimpico è stato condannato in appello a 13 anni e 5 mesi di carcere per l'omicidio di Reeva Steenkamp

L’atleta paraolimpico sudafricano Oscar Pistorius, condannato in primo grado a sei anni per l’omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp nel 2013, ha subito un inasprimento di pena in appello e dovrà ora scontare tredici anni e cinque mesi di reclusione.

E' quanto ha stabilito la Corte Suprema d’appello. La condanna a sei anni di carcere decisa dal tribunale di Pretoria nel 2016 “è stata accantonata e sostituita dalla seguente: l’imputato è condannato alla reclusione per tredici anni e cinque mesi”, ha dichiarato il giudice Willie Seriti alla Corte suprema di appello di Bloemfontein.

Pistorius è stato condannato per aver ucciso con quattro colpi di pistola la fidanzata attraverso la porta del bagno della loro casa, il giorno di San Valentino del 2013. La difesa dall'atleta ha sempre sostenuto che si fosse trattato di un incidente e che Pistorius avesse sparato scambiato la fidanzata per un ladro, mentre secondo l'accusa all'origine dell'omicidio ci sarebbe stato un litigio tra i due. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oscar Pistorius, pena aumentata in appello per l'omicidio della fidanzata

Today è in caricamento