rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Il caso / Stati Uniti d'America

Ospedale rifiuta il trapianto a un paziente: "Non è vaccinato contro il Covid"

Si tratta di un 31enne no-vax di Boston. Secondo un protocollo adottato da diverse strutture, chi non è immunizzato viene estromesso dalla lista d'attesa

Un ospedale di Boston, negli Stati Uniti, ha rifiutato un trapianto di cuore a un paziente di 31 anni perché non vaccinato contro il Covid-19. Secondo quanto riportano i media locali, i responsabili della struttura, il Brigham and Women's Hospital, hanno spiegato che senza vaccino il trapianto sarebbe destinato al fallimento. 

A denunciare l'accaduto è stato David Ferguson, il padre del paziente, che, stando al suo racconto, è in condizioni gravi e necessita di un trapianto in tempi rapidi per avere delle chance in più di sopravvivenza. Ferguson ha confermato che il figlio non intende vaccinarsi: "È fondamentalmente contro i suoi principi, non ci crede", ha spiegato l'uomo. E poiché il Brigham and Women's Hospital "fa rispettare questa politica, lo hanno rimosso dall'elenco dei riceventi di trapianto di cuore".

Interpellata dall'agenzia stampa Afp, una portavoce dell'ospedale ha confermato che il vaccino contro il Covid-19 è "necessario" per tutti i candidati al trapianto di organi. "Il nostro sistema di assistenza richiede diversi vaccini consigliati dalle autorità sanitarie, compreso il vaccino contro il Covid-19", ha chiarito. La vaccinazione, unita a uno "stile di vita corretto, creano per il candidato al trapianto le migliori condizioni per un'operazione di successo e ottimizzano la sopravvivenza del paziente dopo il trapianto, in particolare perché il sistema immunitario è drasticamente indebolito".

Secondo il dottor Arthur Caplan, dell'Università di New York, citato dalla Cbs, "durante qualsiasi trapianto il sistema immunitario si ferma. E a quel punto il Covid può uccidere". E così, in assenza di vaccinazione, diversi ospedali hanno deciso di mettere fuori dalla lista d'attesa i pazienti non vaccinati, dando priorità a chi, a loro avviso, ha più possibilità di sopravvivenza. 

David Ferguson ha annunciato di voler rispettare la "scelta" del figlio e prevede di trasferirlo in un'altra struttura, ma "il tempo sta finendo". L'uomo, che si chiama David Junior, è sposato e padre di due bambini. La moglie è incinta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale rifiuta il trapianto a un paziente: "Non è vaccinato contro il Covid"

Today è in caricamento