rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Regno Unito / Regno Unito

Prende a pugni il pedofilo che abusò del figlio: giovane papà condannato

È avvenuto a Newcastle. Per il giudice che ha emesso la sentenza, il gesto del papà è comprensibile ma non giustificabile. Per questo lo ha condannato a una pena di otto mesi di carcere sospesa per due anni

Un papà di 30 anni è stato condanato per aver picchiato un ragazzo accusato di aver molestato suo figlio. "Ecco quello che succede ai pedofili", avrebbe urlato l'uomo.

Secondo il pubbico ministero, il 30enne ha preso a pugni il ragazzo, poi lo ha colpito e ha continuato a pestarlo a terra. "La vittima ha avuto paura. Ha usato una borsa per proteggersi, mentre l'accusato lo picchiava, e chiedeva aiuto". Il fatto è avvenuto a Newcastle, come ricostruisce l'Express.

Il ragazzo è in attesa di essere processato per stupro e aver coinvolto un minore in atti sessuali. Il papà è stato condannato a una pena di otto mesi sospesa per due anni e inoltre dovrà rispettare un ordine restrittivo di non avvicinarsi alla vittima.

"Quello che ha fatto è comprensibile, ma non giustificabile - ha detto il giudice al momento della sentenza contro il papà - Deve comprendere che chi si rende colpevole di questi abusi deve essere giudicato dai tribunali, senza atti di violenza gratuita per le strade. In questo momento particolare, suo figlio ha bisogno di lei e non lo aiuterà di certo se commetterà ancora reati del genere e finirà in carcere". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende a pugni il pedofilo che abusò del figlio: giovane papà condannato

Today è in caricamento