rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Mondo Stati Uniti d'America

Chiesta la pena capitale per l'autore della strage di Charleston

Un 22enne aveva ucciso nove fedeli in preghiera nel 2015: ha proclamato il suo odio per i neri e non ha mai mostrato alcun rimorso per il suo gesto

Il procuratore federale americano chiederà la pena capitale per Dylann Roof, accusato di aver ucciso nove fedeli all'interno di una chiesa di Charleston, frequentata soprattutto da neri, la strage di stampo razzista più grave della storia recente degli Stati Uniti.

"La decisione di richiedere la pena di morte si impone data la natura stessa del crimine addebitato e i danni che ne sono derivati", ha affermato il ministro della Giustizia Usa, Loretta Lynch, nella sua veste di procuratore generale. Dylann Roof, 22enne bianco che ha proclamato il suo odio per i neri e non ha mostrato alcun rimorso per il suo gesto, dovrà essere processato in data ancora da precisarsi per la strage compiuta il 17 giugno 2015 nella chiesa Emanuel di Charleston, un luogo emblematico della lotta contro la schiavitù nello stato della Carolina del sud.

DYLANN STORM ROOF, IL KILLER DI CHARLESTON

E' molto raro che la giustizia federale americana chieda la pena di morte nel corso di un processo penale. Le esecuzioni in nome del governo federale americano sono ancora più rare e attualmente sono oggetto di moratoria. Anche il procuratore dello stato della Carolina del Sud aveva annunciato di voler chiedere la pena capitale per Dylann Roof. Recentemente, l'unico altro condannato a pena capitale dalla giustizia federale è l'autore degli attentati di Boston, Djokhar Tsarnaev.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesta la pena capitale per l'autore della strage di Charleston

Today è in caricamento