Venerdì, 22 Gennaio 2021
Uruguay

Pepe Mujica lascia la politica: "Devo gestire bene i minuti di vita che mi rimangono"

L'annuncio dell'ex presidente dell'Uruguay: "Non manca molto alla fine dei miei giorni"

Pepe Mujica, foto Ansa

Pepe Mujica ha annunciato ufficialmente di voler lasciare il suo seggio al Senato. L'ex presidente dell'Uruguay - definito "il presidente più povero del mondo" perché dello stipendio che riceveva dallo Stato ne donava circa il 90% a organizzazioni non governative e a persone bisognose - ha comunicato la sua definitiva decisione di abbandonare a politica nel prossimo ottobre e, ha sottolineato, "se fosse possibile lo farei anche prima". Mujica ha guidato l'Uruguay dal 2000 al 2005.

Pepe Mujica lascia la politica

Rivolgendosi ai giornalisti dopo aver votato nelle elezioni amministrative, il senatore Pepe Mujica, che ha 85 anni e che in gioventù ha militato nella guerriglia dei Tupamaros finendo anche in carcere, ha parlato del suo precario stato di salute e ha spiegato che "lascerò il mio seggio al Senato perché non manca molto alla fine dei miei giorni. Amo la politica - ha aggiunto - ma amo ancora di più la vita. E devo gestire bene i minuti che mi rimangono".

Alludendo poi alla pandemia da coronavirus, ha osservato: "Pensavo si trattasse di una febbricola che sarebbe passata presto, ma non è così. E se non posso andare dove è necessario per svolgere la mia attività, sarei davvero un cattivo senatore". Durante la sua presidenza in Uruguay, Mujica, che ha la cittadinanza italiana acquisita dalla moglie, si distinse per la sua vita modesta, trattenendo dei suoi emolumenti solo l’equivalente di 900 euro perché, spiegò, "in Uruguay moltissima gente vive anche con meno di questo".

Aveva anche rinunciato a vivere nel palazzo presidenziale, continuando ad abitare in una piccola fattoria a Rincón del Cerro, nella periferia di Montevideo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pepe Mujica lascia la politica: "Devo gestire bene i minuti di vita che mi rimangono"

Today è in caricamento